Home

Calcio

Formula 1

Moto

Motori

Basket

Tennis

Volley

Corriere dello Sport

LIVE

Nuova Peugeot 3008, addio crossover, arriva il SUV

Vai alla versione integrale

Anteprima mondiale per la seconda generazione di 3008, che arriverà sul mercato a ottobre 2016

PARIGI - SUV sempre SUV, avanzati, eleganti, tecnologicamente all’avanguardia, globali. Lo chiamano sempre 3008, in realtà, con il modello nato nel 2009, capace di vendere nel mondo oltre 700.000 pezzi (più del 10% in Italia), il nuovo Peugeot 3008 ha ben poco, forse il nome. Advanced SUV, IL SUV avanzato, aggiungono dalla Casa del Leone. E non potrebbe essere altrimenti, visto che il mercato di questa tipologia di auto nel segmento C è cresciuto di due volte e mezzo rispetto ad otto anni fa (in Europa ora 1 vettura su 10 è un SUV), soppiantando di fatto le versioni monovolume e station wagon dello stesso segmento.

LA LEGGE DEL SUV -  E allora chapeau, di fronte al vecchio crossover trasformato in SUV che non a caso arriva dopo il recentissimo restyling della 2008, resa anche lei più aggressiva. E l’orgoglio traspare evidente dalle parole di Maxime Picat, d.g. di Peugeot, che nello spazio espositivo del vecchio aeroporto parigino di Le Bourget, trasformato in Centro Esposizioni, sottolinea come la nuova 3008: «sia il primo modello ideato e realizzato interamente sotto la mia gestione», spiegando come il SUV sia «un tipo di veicolo diventato irrinunciabile per il mercato, anche se non tutti sono belli come questo». Per chiudere con un significativo: «Non c’è un modello che più della nuova 3008, incarni lo spirito antico e moderno di Peugeot».

ELEGANTE - E in effetti, l’impatto estetico del nuovo Peugeot 3008 è davvero notevole. Elegante nella sua dimensione importante, quasi 4,447 metri, ma senza per questo essere imponente e invadente. Una dimostrazione di stile ed esecuzione che inizia dal frontale decisamente più verticale e aggressivo, continua con il cofano lungo, orizzontale e innervato che dai gruppi ottici, molto raffinati si innesta sulle fiancate in una firma cromata che ricorda il concept Peugeot HX1. La carrozzeria è tutta rialzata e irrobustita con mille dettagli, fino al posteriore che è completato da un tetto in inox apribile denominato ”black diamond” che regala a tutto l’insieme un tocco di classe supplementare.

LEGGERO E BELLO - Ma è indubbio che sono altre le caratteristiche che rendono la Peugeot 3008 un oggetto da attendere sul mercato (in Italia arriverà a metà ottobre) dopo la vetrina di casa al Salone di Parigi. E riguardano da una parte la struttura, figlia della piattaforma EMP2. Dall’altra gli interni. Relativamente all’architettura, è riuscita a togliere ben 100 chilogrammi rispetto al vecchio modello quando invece guadagna 8 centimetri in lunghezza. Gli interni invece sono il fiore all’occhiello di Peugeot. L’evoluzione dell’ i-cockpit che già ha avuto grande successo su 208, 308 e 2008 viene ancora più esaltata per la compattezza del volante e il cruscotto ancora più rialzato e leggibile con un quadro strumenti (e Head up display) a schermo digitale ad alta risoluzione di 12"3 affiancato dal touchscreen da 8 che usa una tecnologia touch orizzontale, come per i tasti del pianoforte.

NEL FUTURO - Connettività e tecnologia sono di altissimo livello. La prima è permanente, con Mirror Sceen che garantisce compatibilità totale sia su Apple Carplay che MirrorLink  -(Android) mentre Peugeot Connect fa la sua parte per navigazione e sicurezza. In tema di assistenza alla guida siamo anche qui all’avanguardia visto che comprendono tutti i più importanti, dalla frenata d’emergenza, all’allarme rischio collisione, fino all’angolo cieco e all’ultima versione di Park Assist. Per la cronaca, al lancio la nuova 3008 avrà anche una versione aggiornata del Grip Control che sostituisce il 4x4 (arriverà tra due anni con la versione ibrida), avendo anche un sistema di controllo nelle discesa fino a 5 km/h

MOTORI - Al lancio tre benzina, i 3 cilindri 1.2 pure tech turbo da 130 cv, con cambio automatico o manuale. Oppure l’1.6 Thp da 165 cv e cambio automatico 6 marce. Quattro invece i diesel tutti Blue HDi l’1.6 da 120 cv (manuale o automatico) o il 2.0 da 150 (manuale) o da 180 cv (automatico). L’ibrido come detto arriverà tra due anni ma con una nuova filosofia: da diesel non ricaricabile a benzina plug in.

TEST - Per completare l’opera, Peugeot prevede come optional un bici elettrica o un monopattino elettrico, per completare il famoso “ultimo miglio” spesso comodissimo nelle grandi città. La nuova Peugeot 3008 sarà prodotta nello stabilimento di Sochaux dove il boss PSA, Carlos Tavares (ex pilota) l’ha provata in pista per il suo abituale, severissimo test esclamando alla fine: «Per favore, non cambiate nulla». Fatto.

Nuova Peugeot 3008, la seconda generazione del SUV