Home

Calcio

Formula 1

Moto

Motori

Basket

Tennis

Volley

Corriere dello Sport

LIVE

Pininfarina, con il nuovo CdA inizia l'era "indiana"

Vai alla versione integrale

L'assemblea degli azionisti, riunitasi nella sede di Cambiano, ha nominato il nuovo cda, nel quale sono entrati quattro rappresentanti della società indiana

ROMA – Pininfarina entra nella nuova era sotto il controllo del gruppo indiano Tech Mahindra. L'assemblea degli azionisti, riunitasi nella sede di Cambiano, alle porte di Torino, ha nominato il nuovo cda, nel quale sono entrati quattro rappresentanti della società indiana: C.P. Gurnani, già cooptato il 30 maggio scorso, Manoj Bhat, Jay Itzkowitz e Antony Sheriff. L'altra novità, tra gli amministratori indipendenti, è rappresentata da Sara Migliori, avvocato di Brescia e partner dello studio legale internazionale Osborne Clarke.

Il Consiglio di Amministrazione tenutosi subito dopo la chiusura dei lavori assembleari ha riconfermato Paolo Pininfarina presidente e Silvio Angori amministratore delegato. L'accordo tra Pininfarina e il gruppo indiano Mahindra è stato siglato alla fine di maggio, mettendo nero su bianco l'intesa raggiunta lo scorso 14 dicembre. Il valore complessivo dell'operazione è di 150 milioni di euro e ha comportato il passaggio del 76% della Pininfarina Spa dalla holding Pincar alla PF Holdings BV, società con sede in Olanda controllata da Tech Mahindra e da Mahindra & Mahindra.