Home

Calcio

Formula 1

Moto

Motori

Basket

Tennis

Volley

Corriere dello Sport

LIVE

Roma e lo street food notturno

Vai alla versione integrale

Ecco i luoghi-simbolo dove mangiare a tutte le ore: fame non sarà più un problema

Il weekend si avvicina, e come si dice la notte è giovane, ma la notte porta anche languore. Quando la fame improvvisa vi assale a tarda notte, magari all’uscita dal cinema o dalla discoteca, per mettere a tacere lo stomaco c’è una soluzione, anzi due: o un bel panino ipercalorico o un cornetto (anche un paio) per andare a dormire sereni e senza i morsi della fame che vi attanagliano. A Roma, fortunatamente, i posti per soddisfare queste voglie notturne non mancano: dai locali al chiuso con (pochi) posti a sedere oppure quello che simpaticamente chiamiamo “lo zozzone”. E il nostro tour della notte parte da quello che è lo “zozzone” per antonomasia, a Porta Maggiore. Le specialità della casa (o del camion, come preferite) sono diverse: panini con hamburger, salsiccia, wurstel o cotoletta, da imbottire con untuose salse e diversi tipi di verdura. 

Punto di riferimento per chi vive la notte a Roma Nord è invece Giorgione a Ponte Flaminio, altro storico camion, meta prediletta dei giovani che bazzicano la zona, ma non solo. In passato, si sono visti fare la fila qui anche Fiorello e Anna Falchi.
Ha scelto un nome perfetto per la propria attività: “Orfeo – Il re della notte” è un sovrano da venerare per chi ama gustarsi le ore piccole a Roma Sud. Qui non siamo davanti al solito camion bar o chiosco, ma si entra in un locale, ci si può anche accomodare se si è fortunati e gustarsi un panino in cui infilarci di tutto e sempre allo stesso modico prezzo. Un vero affare no?
E in tempi in cui si parla di integrazione tra popoli, religioni, non va nemmeno trascurata la passione per lo street food proveniente da altri Paesi e in particolare per il kebab. A due passi da Arco di Travertino c’è quello che viene considerato il miglior kebabbaro della Capitale e la lunga coda che spesso bisogna affrontare ne è la riprova. Venendo al sodo, si può scegliere tra kebab di maiale, di vitello o di pollo; porzione normale o maxi. Insomma, c’è l’imbarazzo della scelta.
E, infine, c’è il lato dolce della notte, i posti dove addentare un cornetto o un dessert al volo. Come l’Antica Cornetteria al Colosseo, aperta 24 ore su 24, il Cornetto Notte San Giovanni, in via La Spezia, ritrovo per molti giovani della zona o del vicino Pigneto e il Sorchettaro di Via Cernaia, a poche centinaia di metri da Porta Pia, anche questo aperto fino alle prime luci dell’alba. La specialità della casa? La sorchetta doppio schizzo, un dolce il cui nome lascia poco spazio all’immaginazione. Del resto, è notte, il momento ideale per dedicarsi al piacere…