Home

Calcio

Formula 1

Moto

Motori

Basket

Tennis

Volley

Corriere dello Sport

LIVE

Bayern Monaco, Coman arrestato per violenza domestica

Vai alla versione integrale

L'ex giocatore della Juventus è accusato di aver picchiato l'ex compagna

MONACO (GERMANIA) - Il calciatore francese del Bayern Monaco Kingsley Coman, 21 anni, è stato arrestato dalla polizia tedesca questa notte per violenza domestica. Come riporta il quotidiano francese L'Equipe, il giocatore è accusato di aver picchiato l'ex compagna. La donna è stata trasportata in un ospedale per essere medicata e non potrà tornare a lavoro prima di otto giorni. Il francese sarà processato a settembre. 

GLI ALTRI CASI - Non è la prima volta che un giocatore viene arrestato per il reato di violenza domestica. Era già accaduto a Pablo Armero che aveva avuto una violenta lite con la moglie in una camera d'albergo. La donna aveva raccontato che era stata aggredita dal giocatore dopo aver rifiutato un rapporto sessuale. È toccato anche a Liliam Thuram denunciato dalla moglie Karine Le Marchand per averla afferrata per i capelli nel corso di una discussione per poi sbatterle la testa più volte contro il frigorifero di casa. Tra i casi più importanti ci sono anche quelli di Edgar Davids e Lucas Hernandez.

Bayern, Coman si presenta ai tifosi