Home

Calcio

Formula 1

Moto

Motori

Basket

Tennis

Volley

Corriere dello Sport

LIVE

Moto2 Ktm, Binder: «Ogni volta che salgo in moto mi sento meglio»

Vai alla versione integrale
Il pilota della KTM è stato costretto a saltare le gare in Usa, Spagna e Francia per la ricaduta di un infortunio, e ora continua a recuperare

ROMA - «Ogni volta che salgo in moto mi sento meglio e più a mio agio, quindi stiamo facendo passi nella giusta direzione». Parola di Brad Binder campione del mondo 2016 in Moto3, che ha avuto una prima parte di stagione turbolenta in Moto2. Il pilota della KTM è stato costretto a saltare le gare in Usa, Spagna e Francia per la ricaduta di un infortunio del novembre scorso. «È stato molto difficile. - ha spiegato il pilota sudafricano in un'intervista al sito ufficiale della MotoGp - Quando ho scoperto che mi avrebbero operato di nuovo è stata dura, e ho dovuto fare molta più riabilitazione. Ora ho solo bisogno di tempo per tornare ad essere forte».

AVANTI CON FIDUCIA - «E' stato davvero brutto - ha detto ancora Binder - Stavo vivendo un sogno: avevo vinto in Moto3, avevo i primi test in Moto2 e improvvisamente tutto è crollato. Sono stato sfortunato ma ora spero che tutto sia risolto. Il via di questa stagione è stato duro. Non sono al 100% e quindi è frustrante. Ogni volta che prendo la moto imparo qualcosa di nuovo. Il team ha fatto un grande lavoro e i risultati sono impressionanti. Ora tornerò a casa per un periodo - ha concluso - poi ricomincerò ad allenarmi per preparare al meglio la seconda parte della stagione».