Home

Calcio

Formula 1

Moto

Motori

Basket

Tennis

Volley

Corriere dello Sport

LIVE

Orgoglio "Due cavalli", 2 mila esemplari al raduno mondiale

Vai alla versione integrale

Maxi raduno in Portogallo per celebrare l'icona francese, nata per trasportare "patate, uova e contadini"

ROMA - Il padre della Citroen 2CV, Pierre-Jules Boulanger, descrisse con bucolica efficacia l’idea di vettura che aveva in mente prima di iniziare la progettazione: “voglio quattro ruote sotto ad un ombrello, capaci di trasportare una coppia di contadini, cinquanta chili di patate ed un paniere di uova attraverso un campo arato. Senza rompere un uovo”.

Ed ecco la "Due cavalli", icona Citroen presentata nel ’48 e prodotta in diverse generazioni e innumerevoli declinazioni. Ogni anno il marchio francese organizza un raduno mondiale dedicato alla 2CV e lo scorso 30 luglio Ericeira è tornata ad essere capitale mondiale della 2CV. La cittadina balneare portoghese, situata a 35km da Lisbona, ha ospitato ben 2.000 esemplari da tutto il mondo. Ha partecipato all’evento anche il vicino comune di Mafra, con l’esposizione di una decina di veicoli d’eccezione nel suo palazzo del 18° secolo. Il 22° Mondiale 2CV ha anche accolto i partecipanti al Tour del Portogallo in 2CV e al Raid 2CV Racing Team Havas, che conta una cinquantina di 2CV da competizione.

 

Citroen 2CV, 2 mila esemplari al raduno mondiale