Home

Calcio

Formula 1

Moto

Motori

Basket

Tennis

Volley

Corriere dello Sport

LIVE

Aston Martin DB11 Volante, perde il tetto ma non la classe

Vai alla versione integrale
Sotto il cofano c'è il 4 litri V8 bi-turbo di origine Mercedes-AMG che eroga 510 CV ed è accoppiato al cambio automatico a 8 rapporti.

ROMA - La Aston Martin DB11 perde la testa e diventa Volante, nella migliore tradizione del costruttore di Gaydon. Se la DB11 aveva avuto un ruolo di primo piano nell’ultimo 007, per vedere la Volante guidata da James Bond bisognerà attendere (forse) la prossima pellicola. Nel frattempo la DB11 arriverà sul mercato entro la primavera 2018, con un prezzo di listino di 199.000 euro (in Germania). Sotto il cofano c’è il 4 litri V8 bi-turbo di origine Mercedes-AMG che eroga 510 CV ed è accoppiato al cambio automatico a 8 rapporti.

Tutto il powetrain è incastonato nel telaio di alluminio che ha debuttato con la DB11 coupé, dalla quale viene ripresa anche la gestione elettronica dei componenti che contano con tre diversi settaggi che coinvolgono anche il servosterzo elettrico e il differenziale autobloccante elettronico con torque vectoring. Ma sulla DB11 Volante è la guida a cielo aperto a farla da padrona, così ecco il volante riscaldato e il tetto apribile in tessuto a otto strati che garantisce il massimo del comfort.

Per aprirsi impiega solo 14 secondi, mentre per chiudersi ne servono 16 e l’operazione può essere fatta anche a distanza, a vettura ferma, attraverso la chiave. In movimento, invece, la capote può essere azionata fino a 50 km/h; rispetto alla DB9 Volante, inoltre, lo spazio per il bagagliaio è aumentato del 20%. L’affidabilità del sistema, infine, è garantita da una nuova procedura di test denominata Life Cycle Durability, che ha sottoposto la capote a 100.000 cicli di apertura e chiusura in 30 giorni di tempo, all’interno di una camera climatica che simula le condizioni più difficili sul pianeta.

Aston Martin DB11 Volante, foto