Home

Calcio

Formula 1

Moto

Motori

Basket

Tennis

Volley

Corriere dello Sport

LIVE

Mondiali 2018: Croazia-Grecia 4-1, Irlanda del Nord-Svizzera 0-1

Vai alla versione integrale
© Getty Images
Nelle sfide d'andata dei playoff vittoria agevole per la Nazionale di Dalic: Modric, Kalinic e Perisic show. Non basta agli ospiti la rete di Papastathopoulos. Successo più difficile, invece, per gli elvetici che vincono di misura con un rigore di Ricardo Rodriguez

ROMA - Vittoria in scioltezza per la Croazia, successo di misura della Svizzera. Sono questi i due verdetti delle prime due sfide d'andata dei playoff che valgono un posto ai prossimi Mondiali in Russia. Nessun problema per la Nazionale di Zlatko Dalic che stende 4-1 la Grecia. Molta più fatica, invece, per gli elvetici di Vladimir Petkovic che passano di misura solo grazie ad un rigore realizzato nella ripresa da Ricardo Rodriguez.

FOTO - CROAZIA-GRECIA, QUANTE EMOZIONI

CROAZIA-GRECIA 4-1
La Croazia mette una seria ipoteca sui Mondiali. La squadra di Dalic, infatti, ha sconfitto 4-1 la Grecia ed ora è ad un passo da Russia 2018. Modric, Kalinic, Perisic e Kramaric mettono in scena un vero e proprio show e a poco serve il gol di Papastathopoulos che aveva accorciato le distanze sul 2-1 nel primo tempo. Il vantaggio accumulato al Maksimir Stadion di Zagabria può certamente far vivere con più serenità alla Croazia la sfida di domenica prossima (ore 20.45) in Grecia che, a meno di rimonte clamorose, non dovrebbe riservare sorprese.

PRIMO TEMPO SHOW - In avvio i padroni di casa scelgono il 4-2-3-1 con Kalinic unico riferimento offensivo supportato da Kramaric, Modric e Perisic. Dall'altra parte Skibbe risponde con Mitroglou unica punta. Per la Croazia la partita si mette subito in discesa al 10': Kalinic è bravo a mettere pressione a Karnezis che dopo aver stoppato il pallone si fa anticipare dall'attaccante del Milan che viene atterrato dall'estremo difensore della Grecia. Rocchi non ha dubbi e assegna il rigore. Dal dischetto al 13' Modric non sbaglia e sblocca il risultato. Passano solo 6' e la Croazia raddoppia: sulla sinistra si libera molto bene Strinic, cross basso per Kalinic che di tacco beffa Karnezis. La Grecia però non ci sta e sugli sviluppi di un calcio d'angolo accorcia le distanze: Papastathopoulos è bravissimo ad anticipare tutti e trova il gol del 2-1 incrociando di testa sul secondo palo. Il gol subito non spaventa i padroni di casa che al 33' firmano il tris: Rakitic apre bene per Vrsaljko sulla destra, l'esterno non perde tempo e pennella al centro per Perisic che di testa non sbaglia siglando il 3-1. La Croazia va anche vicino al 4-1 in due occasioni con Kramaric e Kalinic ma Karnezis è bravissimo a salvare la Grecia. Nella ripresa però Kalinic e compagni ipotecano il Mondiale: passano solo 4' e al 49' arriva il poker con Kramaric bravo a mettere in rete da due passi dopo una caparbia azione di Vrsaljko sulla destra. La Grecia ormai è alle corde e la Croazia sfiora in più occasioni il gol del 5-1 che però non arriva. Domenica in Grecia la gara di ritorno con la Croazia con un piede e mezzo in Russia.

CROAZIA-GRECIA 4-1: TABELLINO E STATISTICHE

IRLANDA DEL NORD-SVIZZERA 0-1
La Svizzera conquista un successo fondamentale al Windsor Park di Belfast. La squadra di Petkovic, infatti, vince di misura contro l'Irlanda del Nord grazie ad un rigore di Ricardo Rodriguez e compie un passo decisivo in vista della qualificazioni ai Mondiali in Russia. Non è stata una partita facile per gli elvetici che solo nella ripresa e dal dischetto sono riusciti a trovare la via del gol. Per la Nazionale di O'Neill l'amarezza di una sconfitta arrivata con un penalty molto dubbio concesso da Hategan: nella sfida di ritorno a Basilea (domenica ore 18) servirà davvero un'impresa per ribaltare il risultato e ottenere la qualificazione per Russia 2018.

FOTO - LA SVIZZERA VINCE DI MISURA CON RICARDO RODRIGUEZ

DECIDE RICARDO RODRIGUEZ - O'Neill sceglie un 4-3-3 offensivo con Mgennis, Lafferty e Dallas dal 1'. Per Petkovic, invece, 4-2-3-1 con Seferovic riferimento in attacco. Nei primi minuti Irlanda del Nord e Svizzera faticano a creare occasioni da gol, le due squadre sono molto corte e le occasioni latitano. Al 14' Jonny Evans ci prova di testa sugli sviluppi di un corner, ma la palla finsce fuori. Con il passare dei minuti la Svizzera comincia a prendere metri e con Seferovic sfiora la rete in due occasioni. Al 35' ancora il bomber elvetico cerca il vantaggio ma il suo colpo di testa è fuori bersaglio. Nella ripresa la Svizzera aumenta ancora i ritmi e con Shaqiri, al 52', va ad un passo dal gol ma il suo tiro a giro finisce di poco sopra la traversa. Al 56' è ancora Seferovic ad andare vicino al vantaggio ma l'attaccante manca l'appuntamento con il gol. Il vantaggio però è nell'aria e arriva su calcio di rigore. Hategan vede un fallo di mano in area di Evans sulla conclusione di Shaqiri e assegna il penalty (restano parecchi dubbi). Dal dischetto non sbaglia Ricardo Rodriguez che al 58' sblocca il risultato. L'Irlanda del Nord al 73' va vicina al pareggio con Brunt sugli sviluppi di una punizione ma la parabola dell'esterno finisce alta di poco. Nei minuti finali l'assalto dei padroni di casa non porta al pareggio e la Svizzera conquista un successo fondamentale verso la qualificazione.

IRLANDA DEL NORD-SVIZZERA 0-1: TABELLINO E STATISTICHE

Croazia-Grecia 4-1, Modric vola verso i Mondiali

Irlanda del Nord-Svizzera 0-1, Rodriguez di rigore