Home

Calcio

Formula 1

Moto

Motori

Basket

Tennis

Volley

Corriere dello Sport

LIVE

Librerie speciali: quando la lettura diventa un piacere

Vai alla versione integrale
Dai caffè letterari alla narrativa di nicchia fino ai venditori di libri d'antiquariato: ecco chi ha resistito all'assalto delle grandi catene

Con l’avvento di grandi catene come Arion o Feltrinelli, sono diminuite sempre più le librerie di nicchia e con esse quel modo di intendere la compera o la consultazione di un libro come una vera e propria esperienza, fatta di passione e condivisione. Per fortuna non sono del tutto scomparse e cercando bene tra le strade della Capitale è possibile trovarne. Pensato come luogo culturale in cui dare vita a focolai di scambio di idee, il Caffè Letterario, in zona Ostiense, è un suggestivo spazio polifunzionale di circa mille metri quadrati che offre una vasta gamma di libri da acquistare o consultare liberamente. Al centro della struttura un bar multifunzionale diventa sala da tè, cocktail bar o ristorante a seconda dell’orario. Il locale è inoltre dotato di una saletta video, in grado di mutare a seconda della natura degli eventi. L’obiettivo di fondo? Promuove incontri, contenuti e dibattiti. Con il medesimo scopo nasce anche la libreria bistrot Tra Le Righe, che dà spazio alle piccole case editrici e ai giovani autori, proponendo sempre il meglio della letteratura italiana e straniera. E se si ha voglia di uno spuntino il locale propone squisiti prodotti del commercio equo e solidale. Un’attenzione particolare alle piccole realtà editoriali, ai progetti culturali indipendenti e a ogni forma di azione che generi solidarietà sociale è l’intento primario anche della Libreria Giufà, nel cuore di San Lorenzo. Specializzata in graphic novel, offre un’ampia selezione di narrativa contemporanea italiana e internazionale. Molteplici le attività di “invito alla lettura”: presentazioni di novità editoriali, reading, incontri con autori, esposizioni di illustrazioni e progetti fotografici, oltre a letture animate e laboratori per i più piccoli. Il tutto accompagnato da una scelta di birre selezionate, infusi bio, torte e dolcetti di prima qualità e vini naturali e biodinamici. Per gli amanti del cinema e non solo, a due passi da piazza Navona, c’è poi la libreria Altroquando suddivisa in due locali: uno specializzato in libri di carattere cinematografico, locandine di film, manifesti e dvd, mentre l’altro propone un’ampissima scelta di testi narrativi, letterari, di gastronomia, fumetti, pop-up e libri per ragazzi. Apparentemente solo bookshop, se si scende al piano inferiore ci si trova magicamente in un piccolissimo pub, in cui è possibile sorseggiare dell’ottima birra e assistere agli eventi. Tra i vicoli di Trastevere è possibile imbattersi invece nella folkloristica libreria Griot: specializzata nella letteratura africana, organizza corsi di arabo e su richiesta prepara serate private con musica dal vivo, aperitivi e buffet con specialità africane. E per chi preferisce i libri antichi? Impossibile non fare un salto nella libreria antiquaria Ex Libris!