Home

Calcio

Formula 1

Moto

Motori

Basket

Tennis

Volley

Corriere dello Sport

LIVE

Eurocup, lo Zenit batte Reggio e allunga la serie

Vai alla versione integrale
© LAPRESSE
In Russia finisce 91-77 in favore di Voronov e compagni

ROMA - La Grissin Bon Reggio Emilia perde il primo match point per approdare alle semifinali di Eurocup perdendo 91-77 in casa dello Zenit San Pietroburgo, guidato dalle strepitose prestazioni di Evgeny Voronov (22 punti e 8 rimbalzi) e di Kyle Kuric, autore di 16 punti. In doppia cifra nelle file dei russi sono andati anche Simonovic (11 punti) e Malcom Griffin che ha riscattato la prova opaca di gara 1 seegnando canestri importanti nel finale. A reggio Emilia, che ha partita bene ma nel secondo tempo ha sofferto l'intensità dello Zenit, non sono bastati i 13 punti a testa di Julian Wright e Markoishvili e i 12 a testa di Reynolds e Chris Wright. Mercoledì alle 20.30, al PalaBigi, andrò in scena il terzo atto della serie che deciderà chi approder in finale. 

INTENSITÀ - Dopo essere partita con il piede giusto grazie alla verve di White (13-4), la Grissin Bon subisce il rientro dello Zenit che  prende coraggio con l'ingresso di Voronov e chiude a +2 il primo quarto grazie ad una pesantissima tripla di Kuric (20-18). Costretta a star senza Della Valle messo fuorigioco dai falli, la compagine emiliana trova comunque in Markoishvili l'arma per scardinare la difesa dei russi e andare negli spogliatoi con un tesoretto di sei lunghezze (35-29). Al rientro in campo però, sfruttando una difesa asfissiante e un'ottima transizione chiusa dalle giocate Simonovic, i padroni di casa rimettono tutto in discussione raggiungendo prima la parità a quota 41 e dando una spallata a Reggio che finisce a -7 sotto i colpi di Voronov e Valev (61-54). Gli emiliani incassano e ricuciono parzialmente il gap facendosi aiutare da un più che positivo Candi (64-60 al 30°). La svolta del match arriva però a metà del quarto finale quando lo Zenit accelera definitivamente sfruttando un antisportivo commesso da Reggio e le bombe di Kuric Wittington e Simonovic che valgono il +12 a 4'45" dalla fine (82-70). I biancorossi si giocano la carta della zina ma oramai lo Zenit ha il pieno controllo del match e lo conduce in porto spinto dai punti messi a segno nel finale da Griffin e Kuric.