Home

Calcio

Formula 1

Moto

Motori

Basket

Tennis

Volley

Corriere dello Sport

LIVE

Moviola, Rocchi perfetto: Insigne è in gioco, il gol è regolare

Vai alla versione integrale
© Getty Images
Coraggio, carisma, concretezza: il direttore di gara di Juventus-Napoli ha arbitrato la partita perfetta

ROMA - Ecco tutti gli episodi da moviola delle sfide della domenica della 34ª giornata di Serie A.

ROCCHI
JUVENTUS-NAPOLI 0-1

Coraggio, carisma, concretezza: Gianluca Rocchi ha arbitrato la partita perfetta. Primo tempo di altissimo spessore, ha impostato (e vinto) lì la sua gara, accettato da tutti i giocatori. E stupisce, non poco, non vederlo impegnato anche nelle ultime partite nelle coppe europee (aggiungiamo anche questo alle lamentele italiche verso il designatore Uefa/Fifa Collina), visto quello che gira (chiedere a Milan, Juve e Roma, se la memoria è corta). Una grande sfida meritava un grande arbitro. Ben aiutato dai guardalinee (più Tonolini che Di Liberatore), per trovare il primo dell’uovo diciamo che risparmia un giallo a Lichtsteiner e uno ad Allan.

DI GIOCO - Ha sempre tenuto alto il livello dei falli, evitando di fischiare troppo (13 interventi nel primo tempo). Si spiegano così alcuni mancati fischi, compreso quello dal contatto (di gioco) fra Koulibaly e Higuain: il primo salta più in alto, nel suo cilindro, e appoggia il gomito sul Pipita che si curva in avanti.

GOL OK - La rete che ha deciso la partita è regolare o, meglio, è regolare l’azione che porta all’angolo: da valutare, infatti, la posizione di Insigne (che poi impegnerà Buffon) sul passaggio volante di Jorginho, c’è Benatia che tiene tutti in gioco.

DISCIPLINARE - Ottima l’interpretazione da un punto di vista disciplinare: ha ammonito apparentemente molto nel primo tempo, ma ha impostato subito il match e a quello i giocatori si sono adeguati. Da applausi il doppio giallo (dopo un ottimo vantaggio) ad Asamoah e Benatia, perfetto quello per Albiol, inevitabile quello di Pjanic.

ANNULLATO - Giusto annullare la rete di Insigne: al momento del passaggio di Jorginho, è oltre Lichtsteiner.

CARISMA - Ha risolto con grande carisma l’alterco fra Insigne e Khedira: poteva ammonirli entrambi, li ha chiamati a sé e li ha ripresi a brutto muso. Fine delle discussioni.

 

DOVERI
CAGLIARI-BOLOGNA 0-0

Non sufficiente l’arbitro internazionale di Roma 1. Annulla un gol che invece sembra buono, nessuno gli segnala (ma Maresca al VAR?) la trattenuta di Mbaye su Pavoletti in area. In ordine: Sau entra in contatto con Gonzalez, il braccio destro mima solo una sorta di abbraccio, che in realtà non c’è (o quantomeno è infinitesimale) tanto che Gonzalez non si scompone. Il pallone tocca la spalla destra di Sau e non il braccio (da qui l’idea che Doveri abbia annullato per fallo di mano, in realtà è oggettivo che Sau non tocca col braccio, dunque il VAR sarebbe dovuto intervenire per convalidare la rete) prima del gol. Nel recupero del secondo tempo, Pavoletti finisce giù in area, è netta la trattenuta di Mbaye sul braccio destro, il difensore emiliano rischia grosso. Avesse, Doveri, assegnato il calcio di rigore...



AURELIANO
ATALANTA-TORINO 2-1
Non ci sono episodi da moviola per l’arbitro Aureliano, 38 anni, Can B, che le voci vorrebbero promosso (ma il regolamento non dice che non si può a quell’età?) in Can A a fine anno. Solo da rilevare che sul tiro sbilenco di Freuler, Hateboer che prova il gol è tenuto in gioco da N'Koulou e Ansaldi.

 

VALERI
CHIEVO-INTER 1-2

Tutto ruota attorno ad un fischio, prima o dopo la rete di Icardi, decisivo per stabilire se il VAR potesse o meno intervenire. La moviola di Chievo-Inter è tutta qui per l’internazionale di Roma2, Valeri, costante come al solito. L’episodio: Tiro di Brozovic, respinto da Sorrentino, D’Ambrosio è tenuto in gioco da Jaroszynski. L’assistente Marrazzo alza la bandierina ma questo conta zero fino a quando non è l’arbitro a fermare il gioco. Dalle immagini sembra pacifico come il fischio (fischietto alla bocca e braccio alzato) arrivi quando il pallone di Icardi ha superato la linea (lo dice anche l’arbitro ai giocatori del Chievo). Gli altri episodi: occasione Perisic (pallonetto alto), era partito in off side, in caso di gol sarebbe intervenuto il VAR. In off side Tomovic all’ultimo tuffo sul passaggio di Inglese.

ORSATO
LAZIO-SAMPDORIA 4-0
Molto lavoro per gli assistenti. Immobile fermato in off side, ma quella di Torreira pare una giocata. Tiro di Milinkovic Savic, Immobile si divora il gol: era in off side, In gioco Caceres sul tiro di Milinkovic Savic (c’è Ferarri).

DI BELLO
UDINESE-CROTONE 1-2

Ok il gol di Simy: anticipa Samir allungando il destro senza commettere fallo.