Home

Calcio

Formula 1

Moto

Motori

Basket

Tennis

Volley

Corriere dello Sport

LIVE

Formula E, Parigi val bene l'elettrica

Vai alla versione integrale
Sabato 28 aprile si corre l'E-Prix di Parigi, per il sindaco Hidalgo una sfida per combattere l'inquinamento

ROMA – Il 28 aprile la Formula E torna a Parigi. Dopo Roma tocca alla capitale francese ospitare il circo elettrico e la prima cittadina Anna Hidalgo non nasconde la soddisfazione: “Combattere l’inquinamento causato dal traffico è una priorità per noi e una sfida quotidiana”.

La Hidalgo è stata uno dei primi sindaci a dichiarare guerra alle auto con motore termico e già da tempo ha annunciato l’intenzione di proibire la circolazione dei veicoli Diesel entro il 2024. “Per questo siamo orgogliosi di dare il benvenuto al 3° E-Prix di Parigi – ha dichiarato pochi giorni prima della gara -, un evento unico e una fantastica opportunità per abbattere le barriere verso una mobilità pulita. Nella lotta contro il cambiamento climatico, il coinvolgimento di ogni individuo è più importante che mai”.

L’attivismo della Hidalgo non può che entusiasmare Alejandro Agag, creatore della Formula E: “Quella di Parigi è per noi una gara di casa, grazie al forte rapporto che abbiamo con la città nel promuovere il nostro messaggio di elettrificazione e di lotta contro l’inquinamento dell’aria”.

Dal punto di vista sportivo, il circuito cittadino rimane invariato rispetto alle scorse edizioni, con 14 curve che si snodano attorno al palazzo de Les Invalides per una lunghezza di 1,93 km. La gara, vinta lo scorso anno da Sebastien Buemì, parte alle ore 16.00 ed è trasmessa in diretta da Italia 2.