Home

Calcio

Formula 1

Moto

Motori

Basket

Tennis

Volley

Corriere dello Sport

LIVE

Smart che scossa:, il direttore vendite lascia prima dell'elettrico

Vai alla versione integrale
Lucio Tropea lascia l'incarico e la filiale italiana, in vista della difficile svolta: il marchio dal 2020 venderà solo auto a motorizzazione elettrica.

ROMA - Alla vigilia della svolta, il timoniere abbandona. Lucio Tropea, Direttore vendite del marchio Smart in Italia, lascia l'incarico e l'azienda. Una scelta che ha colto molti di sorpresa, considerando il ruolo di Tropea nel delicato momento di transizione che sta attraversando Smart, destinata dal 2020 a commercializzare nel nostro paese esclusivamente vetture a motorizzazione elettrica.

Non ci è dato sapere quali siano esattamente le motivazioni della scelta di Tropea. Ma non ci sentiamo nemmeno di escludere, conoscendo il suo proverbiale entusiasmo verso le novità, che sia rimasto poco convinto dal cambiamento di business al punto di lasciare la sfida prima di iniziarla, compresa la difficile opera strategica di far accettare l’operazione agli stessi concessionari, molti dei quali risultano dubbiosi sul piano della sostenibilità economica della rivoluzione elettrica.

I numeri, del resto, suggeriscono perplessità. Smart nel 2017 ha venduto in Italia 26.661 vetture, a fronte del totale di appena 1.945 auto elettriche commercializzate nel nostro paese da tutti i marchi. Nei primi tre mesi dell'anno il trend non registra clamorose accelerazioni, con 6.423 Smart vendute a fronte di 923 auto elettriche commercializzate nel totale del mercato.