Morto a Filottrano Giuseppe Giacconi, l'investitore di Scarponi

© ANSA

L'artigiano marchigiano che il 22 aprile dell'anno scorso investì con il suo furgone il ciclista dell'Astana non è più riuscito a darsi pace e si è spento domenica sera per un male incurabile

ROMA - È morto a Filottrano Giuseppe Giacconi, l'artigiano di 57 anni che il 22 aprile dell'anno scorso investì con il suo furgone, uccidendolo, il ciclista 37enne dell'Astana Michele Scarponi. Da quel giorno il piastrellista marchigiano non riusciva a darsi pace: da pochi mesi aveva scoperto di essere malato, ma non ha mai avuto la forza per combattere. Dopo un periodo di ricovero all'ospedale regionale di Torrette, ad Ancona, era tornato a casa perché non reagiva alle cure. La sua mente era provata da quella tragedia per cui era indagato per omicidio stradale. Giacconi si è spento domenica sera e a questo punto il procedimento penale, mai cominciato perché le indagini non erano ancora chiuse, si estinguerà con il reato. Il funerale si terrà questo pomeriggio a Filottrano.

IL RITRATTO DI MICHELE SCARPONI

Articoli correlati

Hot Video

Tutti i video

Commenti

Dalla home

Vai alla home