Goolaerts, arriva la conferma dell'autopsia: ha avuto un infarto

© EPA

Goolaerts è stato trovato inanime nel secondo dei ventinove tratti di pavé della Parigi-Roubaix

BELGIO - Il 23enne belga Michael Goolaerts ha avuto un infarto in sella alla sua bici, che ha causato la sua caduta e provocato la sua morte poche ore dopo. E' questo l'esito dell'autopsia, richiesta dall'ufficio del pubblico ministero di Cambrai, sul corpo dello sfortunato corridore, deceduto domenica sera dopo la Parigi-Rouibaix. «L'autopsia ha confermato l'ipotesi principale, una morte legata ad un malessere cardiaco e in nessun modo alla sua caduta - ha riferito il pubblico ministero Remy Schwartz - Era a disagio sulla bici, il suo cuore si e' fermato, e cio' ha causato la sua caduta». Goolaerts è stato trovato inanime nel secondo dei ventinove tratti di pavé della Parigi-Roubaix, a cui aveva partecipato per la prima volta, ed era stato trasportato in un ospedale di Lilla, dove è morto la sera stessa. «Per il momento, la procedura per trovare le cause della morte deve essere prolungata con ulteriori esami tossicologici e anatomo-patologici, per scoprire l'origine di questo malessere» (in collaborazione con Italpress)

Articoli correlati

Hot Video

Tutti i video

 

Commenti

Dalla home

Vai alla home