NBA, Altman: "La partenza di James fa male"

Il general manager dei Cavaliers ha parlato del passaggio di LeBron ai Lakers

ROMA - L'addio di LeBron James ai Cleveland Cavaliers e il suo approdo a Los Angeles, sponda Lakers, era nell'aria da tempo ma ha fatto comunque male alla dirigenza Cavs che in cuor suo conservava la speranza di poter trattenere il fuoriclasse nativo di Akron che in questi quattro anni ha portato Cleveland nell'Olimpo del basket NBA. Ad ammettere la sua delusione ai media americani è stato il general manager dei Cavaliers, Koby Altman, che però messo  da parte il dispiacere per l'addio di LeBron, ha voluto ringraziarlo per quanto fatto difendendo i colori della franchigia dell'Ohio: «Pensare al suo addio e a quanto abbiamo passato in questi annifa male ma al tempo stesso sono davvero grato a lui perché mi rendo conto di quanto siamo stati capaci di costruire quest'anno e nelle stagioni passate. Ci ha guidati in questi questi quattro anni fantatici e lo ringrazio di cuore per quanto ha dato a tutti noi e alla città». 

Articoli correlati

Hot Video

Tutti i video

Commenti

Dalla home

Vai alla home