Presidente Monza: «L'interesse di Berlusconi? Un fulmine a ciel sereno»

© ANSA

Il numero uno della società brianzola ha raccontato tutta la sua sorpresa sull'operazione: «C'è un progetto sportivo importante per portare questa squadra in alto»

ROMA - Quella che sembrava poco più che una voce alla fine si è concretizzata. Silvio Berlusconi e Adriano Galliani hanno acquisito la maggioranza delle quote del Monza. Una decisione quella dell'ex presidente dei rossoneri che ha sorpreso molti, su tutti il numero uno della società brianzola Nicola Colombo: «È stato un fulmine a ciel sereno, fino a 8 giorni fa non avevo alcun tipo di sentore che potesse arrivare questo tipo di opportunità». Così il presidente del Monza ha raccontato tutta la sua sorpresa a proposito dell'affare. «Non credo che sia solo un'operazione legata all'immobiliare - rivela a Sky - Anzi, prima di tutto c'è un progetto sportivo importante per il Monza, per portare questa squadra in alto. C'è un legame affettivo da parte di Galliani e Berlusconi per la squadra e per il territorio». Anche in caso di passaggio di proprietà, Colombo potrebbe restare nei quadri dirigenziali. «Si è parlato che possa rimanere presidente fino al 30 giugno e poi vedremo - aggiunge - Abbiamo il 30%, dipenderà anche dal rapporto che si instaurerà con la nuova maggioranza».

Articoli correlati

Commenti

Dalla home

Vai alla home