Argentina, vuole giocare titolare: minaccia l'allenatore con la pistola

Il fatto è accaduto nella terza serie: protagonista un giocatore di 27 anni

ARGENTINA - Un assurdo episodio di violenza ha scioccato il mondo del calcio argentino. Cesar Pagani, calciatore del club Escuela Presidente Roca, che milita in terza divisione, ha minacciato il proprio allenatore con una pistola. Il motivo? Voleva giocare titolare. Il fatto di cui si è reso protagonista il centrocampista di 27 anni è accaduto al termine di un allenamento, dopo aver appreso che non sarebbe partito titolare nella partita successiva di campionato. Pagani ha così tirato fuori la pistola minacciando il suo allenatore Cristian Neira.

PRECEDENTI - In segno di solidarietà con il proprio allenatore, che ha presentato le dimissioni, i giocatori hanno dichiarato di non voler scendere in campo. La Lega ha avviato un'indagine per fare luce sull'accaduto, ma dalle prime indiscrezioni sembra che non si tratti del primo episodio di violenza. Pagani avrebbe minacciato anche alcuni compagni di squadra con l'aiuto di tifosi facinorosi a lui vicini.

Articoli correlati

Hot Video

Tutti i video

Commenti

Dalla home

Vai alla home