Bolt ce l'ha fatta: giocherà in Australia

© Getty Images

Il recordman dei 100 metri sosterrà 6 settimane di prova con i Central Coast Mariners, poi potrà debuttare in A-League

ROMA - Usain Bolt sta per realizzare il sogno di giocare in una lega professionistica di calcio. La leggenda dello sprint, pluricampione olimpico, ha raggiunto un accordo con i Central Coast Mariners valido a partire da agosto che gli permetterà di giocare per un'intera stagione agonistica nella A-League, la stessa in cui ha militato Alex Del Piero ai tempi della sua esperienza nel Sydney Fc. "Un accordo di principio tra Bolt e i Mariners è stato raggiunto - ha annunciato l'agente Tony Rallis, che ha fatto da intermediario in questa trattativa - e ora ci sono un paio di punti da rispettare. Il primo è che Usain dovrà sottoporsi a un periodo di sei settimane di test, poi parte dello stipendio gli verrà pagato dalla federazione calcio australiana, che peraltro è d'accordo. Se si dimostrerà competitivo, la A-League avrà trovato la sua grande stella, dandole un prestigio che nessuna somma di denaro potrebbe comprare: farà sognare tanti giovani".

Il direttore generale dei Mariners Shaun Mielekamp si è detto entusiasta dell'arrivo di Bolt. "Mi dicono che a calcio ci sappia fare - ha detto - e se sarà così sarà davvero eccitante. Prevedo che il nostro stadio farà registrare sempre il tutto esaurito". Bolt, che ha 31 anni, in passato ha sostenuto provini con il Borussia Dortmund e con i norvegesi dello Stromsgodset, ma questo in Australia appare un tentativo più serio e fatto non per motivi di sponsor: il campionato australiano lo aspetta.

Articoli correlati

Commenti

Dalla home

Vai alla home