Messi scatenato: Barcellona-Alaves 3-0

© EPA

Il nuovo capitano blaugrana trascina i campioni uscenti del Barça a un'agevole vittoria sull'Alaves nel debutto in campionato. Doppietta e due legni per l'argentino. A segno anche Coutinho

BARCELLONA (SPAGNA) - Partenza lanciatissima per i campioni uscenti del Barça, che s’impongono per 3-0 sull’Alaves. Trascinati da un Leo Messi scatenato, i blaugrana trovano tutte le reti nella ripresa, grazie a una doppietta dell’argentino, inframezzata da un gol di Coutinho. Anche due legni per il genio di Rosario. Debutto, tra i padroni di casa, per i nuovi acquisti Arthur e Arturo Vidal.

TUTTO SULLA LIGA

A SALVE - In occasione della prima di campionato dopo 16 stagioni senza Andres Iniesta, passato nel frattempo ai giapponesi del Vissel Kobe, Valverde decide di affidarsi a un ortodosso 4-4-2, con Sergi Roberto e Dembelé larghi sulle fasce e con Busquets e Rakitic interni. Panchina, quindi, per i presunti eredi designati di Don Andres, Coutinho e Arthur. Monologo blaugrana fin dal primo tempo, con Messi che cerca in più occasioni di sbloccare il risultato. Sfortunatissimo, al 38’, quando coglie in pieno la traversa da calcio piazzato. La Pulce, poi, lancia in porta Dembelé, che però si fa respingere la conclusione a botta sicura da Pacheco.

MESSI FA 6MILA - La ripresa si apre con Coutinho per Semedo e con un Barça che continua a spingere, trovando premio, poco prima del 20’, con l’anelata rete di Messi, che insacca grazie a un’astuta punizione che passa sotto la barriera. Rete storica. Con questa, infatti, sono 6mila i gol siglati dai blaugrana in Liga. Di Leo anche quello che aveva portato il bottino a quota 5mila. Appena un minuto e il genio di Rosario coglie in pieno il palo, con un morbido tiro a giro. E sono due i legni di serata per l’argentino. Il raddoppio arriva al 38’, e porta la firma di Coutinho. In pieno recupero, Messi completa la sua doppietta e fissa il definitivo 3-0.

LE ALTRE - Nel pomeriggio, pari esterno per l’Espanyol al Balaidos di Vigo. I catalani del nuovo tecnico Rubi passano in vantaggio, allo scadere del primo tempo, con Mario Hermoso, sugli sviluppi di un angolo. Ad inizio ripresa, però, il Celta riacciuffa il pari grazie a una sfortunata autorete di David Lopez, che nel tentativo di anticipare lo spauracchio Iago Aspas, finisce per infilare la palla alle spalle di Diego Lopez. Ad ora di cena, successo corsaro per la Real Sociedad di Asier Garitano che sbanca lo Stadio della Ceramica di Villarreal. Sottomarino avanti, al quarto d’ora, grazie a un pregevole gol di Gerard Moreno. Prima dello scadere del primo tempo, però, Willian José pareggia approfittando di un erroraccio della difesa di casa. A metà ripresa, poi, una nuova amnesia dei ragazzi di José Calleja favorisce il definitivo 2-1 di Juanmi. Unica notizia positiva per i locali, i 70’ abbondanti in campo del figliol prodigo Santi Cazorla, che dopo i due ultimi anni da incubo passati nell’Arsenal, pare essersi completamente ripreso.

@andydepauli

Articoli correlati

 

Commenti

Dalla home

Vai alla home