È sempre più il Real di Bale e Benzema: 4-1 al Leganes

© EPA

Terzo successo di fila per i blancos, che sbrigano la pratica Leganes grazie a un gol del gallese, una doppietta di Benzema e un rigore di Sergio Ramos nel giorno del debutto di Courtois. Prima da titolare anche per Modric. Malissimo l'Atletico Madrid, che perde 2-0 con il Celta

MADRID (SPAGNA) - Nuova vittoria nel segno di Gareth Bale e Karim Benzema per il nuovo Real Madrid di Lopetegui, che dopo essersi imposto su Getafe e Valladolid, fa bottino pieno anche nella sfida domestica con il Leganes. Blancos avanti con l’implacabile gallese, che per ora ha segnato in tutte e tre le prime esibizioni di campionato. Dopo il pari momentaneo dell’ottimo Guido Carrillo, che supera il debuttante Courtois dal dischetto, le merengues prendono il largo nella ripresa con lo scatenato Benzema. Francese che segna di testa il 2-1, convalidato dal signor Jaime Letre solo dopo la verifica del Var. Il bis dell’ex Lione, che arriva poco dopo, è il culmine di una pregevole giocata che coinvolge anche Marcelo e Modric, alla prima da titolare. A fissare il definitivo 4-1 ci pensa il nuovo rigorista Sergio Ramos.

TUTTO SULLA LIGA

CROLLO ATLETICO - Un paio d’ore prima, fragoroso scivolone, invece, per l’Atletico Madrid, che crolla a Vigo, dove s’impone il nuovo Celta del Turco Antonio Mohamed, amico storico del Cholo Simeone. Dopo un primo tempo privo di grandi sussulti, i padroni di casa passano a inizio ripresa con lo scatenato Maxi Gomez, che sfrutta al meglio uno scivolone di capitan Godin per proiettarsi verso la porta di Oblak e trafiggere il portiere sloveno. Pochi minuti e Iago Aspas, uno dei grandi esclusi della prima lista da ct della Spagna di Luis Enrique, trova il 2-0 con una capocciata vincente su centro del solito Gomez. Le ultime speranze dei colchoneros si dileguano con il secondo cartellino giallo che il rigoroso signor Mateu Lahoz sventola sotto il naso dell’ex Fiorentina Savic. Il Var, poi, annulla il possibile tris di Cabral. Atleti troppo brutto per essere vero. Ora tocca rispondere al Barcellona, che ospita la cenerentola Huesca.

@andydepauli

Articoli correlati

Commenti

Dalla home

Vai alla home