Calciomercato Lazio: Milinkovic diviso tra Real e rinnovo

© Getty Images

Il presidente madridista Perez gioca al ribasso e sui tempi. Non supera i cento milioni: ha tempo fino al 31 agosto

MARENFIELD - Un’ora e mezzo di colloquio, seduti a un tavolino sulla terrazza dell’hotel Klosterpforte, quando il buio aveva già circondato il quartier generale della Lazio a Marienfeld. Mercoledì sera il ds Tare e Sergej Milinkovic si sono confrontati a lungo nel ritiro tedesco, dove si sta giocando la partita più dura dell’estate laziale. Portarlo subito al rinnovo per evitare la cessione, ecco la mossa. L’ombra del Real Madrid si è allungata pesantemente sul gioiello serbo, anche se Florentino Perez ha bloccato Modric e non sarebbe intenzionato (facevano sapere ieri fonti interne alla Casa Blanca) ad alzare la posta nella misura in cui si aspetta Lotito. L’agente Mateja Kezman sta agendo da intermediario e tiene i contatti tra le due società, non ancora sfociati in un’offerta ufficiale. È vero, però, che nello scorso week-end l’ex attaccante aveva avvertito la Lazio di una potenziale proposta da 100 milioni in arrivo. Il Real Madrid, giova ricordarlo a testimonianza di quale sia la considerazione nei confronti del centrocampista serbo, segue Milinkovic da due anni e nell’inverno 2017, quando la società biancoceleste era riuscita a strappare il rinnovo e portare la scadenza al 2022, si era avvicinato mettendo sul tavolo 70 milioni.

DUE PIANI - La posizione di Lotito si conosce, è più morbida rispetto all’inizio dell’estate. A 100 milioni dice no, minimo 120 (garantiti e senza commissioni) per pensarci e cominciare a trattare. Il Real Madrid, ceduto in prestito Kovacic, ora sta giocando al ribasso. Aspetta per il rilancio. Le inglesi sono sparite. La Juve a certe cifre non arriva e trattare con Lotito significherebbe mettersi alla pari: non è un gioco a cui la Signora è abituata. Così la Lazio sta provando ad aprire due tavoli. Uno dedicato all’ascolto, perché certi soldi non si rifiutano, l’altro al possibile rinnovo per Milinkovic. (...)

Leggi l'articolo completo sull'edizione odierna del Corriere dello Sport-Stadio

Articoli correlati

 

Commenti

Dalla home

Vai alla home