Sarri: «Higuain? Se parte Morata ci serve un sostituto»

© EPA

Il tecnico del Chelsea ha parlato dei possbili movimenti di mercato: «Il club sa cosa voglio, ma non posso dirlo...»

ROMA - «Come sapete benissimo, non sono io il responsabile del mercato. A mio avviso ci servono due rinforzi ma tocca al club decidere». Maurizio Sarri, interrogato sul possibile arrivo di Higuain, continua a fare scena muta o quasi, passando la patata bollente alla società ma non prima di aver esternato le sue necessità. Specie se là davanti partisse Morata«È ovvio che se vuole andare altrove, allora avremmo bisogno di un sostituto - sottolinea il tecnico del Chelsea,  ma al momento è qui e deve pensare solo a giocare. Ci sono 300 giocatori coinvolti nel mercato e devono solo pensare alla prossima partita, altrimenti diventa impossibile giocare». Sui ruoli in cui la rosa andrebbe ritoccata, Sarri resta con la bocca cucita: «La società conosce il mio parere. Il mio parere è importante per il club ma non posso dirlo a voi». Anche sulle voci relative a Willian il tecnico non si sbilancia troppo: «Dovete chiedere alla società, spero di non perderlo perché per noi è importantissimo». Mentre su Fabregas la posizione resta immutata: «Penso che debba andare, dal punto di vista mentale non è in grado di giocare. Ho bisogno di un sostituto e non di un giocatore importante come Cesc infelice». C'è poi il caso di Hudson-Odoi, sul quale il Bayern Monaco è uscito allo scoperto infastidendo Sarri: «Penso non si siano comportati da professionisti - ha sbottato. Stanno parlando di un giocatore sotto contratto col Chelsea, ci hanno mancato di rispetto. Del giocatore sono contento, sta migliorando tanto e mi piacerebbe averlo con noi anche in futuro».

Articoli correlati

Commenti

Dalla home

Vai alla home