Inter, no a Icardi e Wanda per la fascia: è bufera

© Getty Images

La procuratrice e moglie del calciatore pretende la restituzione dei galloni di capitano, il club non è intenzionato a tornare indietro sulla propria decisione: fuori fino a giugno?

Non è stato sufficiente neppure il compleanno di Maurito per portare la pace tra Icardi e l'Inter. L'argentino e il club nerazzurro rimangono separati in casa e anche oggi l'attaccante si è presentato alla Pinetina per la seduta di fisioterapia e il lavoro personalizzato che ha svolto senza scendere sul campo, novità non ce ne sono. Di discorsi o scuse presentate alla squadra neppure l'ombra. L'ex capitano dunque resta fermo sulla sua posizione e rimane ai margini del gruppo.

MIRAGGIO FASCIA - L'entourage del calciatore da giorni fa filtrare che la situazione può essere risolta solo se a Mauro sarà restituita la fascia da capitano che, come ha detto Wanda, per lui era importante ("Togliendogliela gli hanno portato via una gamba" il suo pensiero a Tiki Taka). La fascia però Icardi non la riavra'. Su questo punto l'Inter non tornerà indietro e non transige. Gli riporra' un rinnovo di contratto, non i gradi di capitano che resteranno ad Handanovic. Per questo la palla adesso è tra i piedi di Mauro che deve scegliere se continuare il muro contro muro (e limitarsi alla fisioterapia) oppure chiedere scusa allo spogliatoio per aver rifiutato la convocazione a Vienna.

TRE MESI LUNGHI. L'Inter vorrebbe poter contare nuovamente sui suoi gol ma a questo punto, per una questione di rispetto degli equilibri dello spogliatoio, non può che aspettare che la prossima mossa sia quella del centravanti. Anche perché Icardi è a bilancio a una cifra bassa (pochi milioni) e una plusvalenza in caso di cessione ci sarà comunque (magari però non arriveranno i 110 milioni della clausola...). Il calciatore pare disposto ad andare avanti così almeno fino a giugno, poi si vedrà.

INCONTRO E AUGURI. I social nerazzurri gli hanno fatto gli auguri di compleanno. Idem alcuni compagni, ma niente scherzi come toccato a Ranocchia (fino allo scorso anno erano una consuetudine per tutti. Adesso non più). Stasera Mauro festeggerà con la sua famiglia e domani andrà ad Appiano per la fisioterapia e per essere visitato al tendine rotuleo del ginocchio destro. Non sarà convocato per Inter-Rapid anche se come domenica magari andrà allo stadio. Novità possono arrivare da un ripensamento del numero 9 o dall'incontro che la dirigenza avrà con Wanda Nara per il rinnovo del contratto. Forse quella sarà l'occasione per fare un passo in avanti. Forse... Nel frattempo con Keita ancora fuori Spalletti spera che Lautaro Martinez, diffidato in campionato e in Europa, non prenda un giallo. Altrimenti il giallo Icardi diventerebbe ancora più... giallo.

Articoli correlati

Commenti

Dalla home

Vai alla home