L'Europa League all'Atletico Madrid: super Griezmann, 3-0 al Marsiglia

© Getty Images

Il francese segna una doppietta alla squadra di Garcia. Chiude i conti Gabi nel finale

LIONE (Francia) - Le ultime diavolerie prima del grande saluto. Antoine Griezmann si congeda dall'Atletico Madrid regalando ai colchoneros l'Europa League (la terza) nella magica notte di Lione. Le Petit Diable, destinato al Barcellona, segna una doppietta e mette una firma indelebile nel 3-0, chiuso da Gabi, al Marsiglia di Rudi Garcia. 

Marsiglia-Atletico Madrid 0-3: statistiche e tabellino 

BENE L'OM, MA SEGNA L'ATLETICO - I francesi partono in quinta, ma si perdono sul più bello. Payet trova subito un corridoio per Germain che a tu per tu con Oblak spara alto al 4'. Ci provano pure Rami e Sarr, anche loro senza precisione. Alla prima occasione, però, l'Atletico fa gol. Griezmann sfrutta al massimo un assist di Gabi dopo una clamorosa disattenzione di Anguissa, che sbuccia un rinvio di Mandanda, e batte il portiere francese al 21'.

LE LACRIME DI PAYET - La serata si fa ancora più nera per l'OM quando Payet, al 32', esce in lacrime per infortunio e lascia il posto a Lopez. Un infortunio, per gli amanti della scaramanzia, dovuto al fatto che prima del match l'ex trequartista del West Ham abbia toccato il trofeo dell'Europa League. 

CHOLISMO PURO - L'Atletico, nel frattempo, riesce in ciò che gli viene meglio: difendersi coi denti e attaccare in contropiede. Simeone, in tribuna per la squalifica, ordina dall'alto il cambio: fuori Vrsaljko, già ammonito, dentro il più esperto Juanfran, in una gara a dir poco nervosa.

BISMANN - Il raddoppio arriva al 49' ed è un capolavoro di tecnica da parte di Griezmann. Il 7 dell'Atletico prima raccoglie e si porta avanti un assist sui piedi di Koke, poi batte con uno scavetto Mandanda per il gol del 2-0. Garcia prova a ribaltare la situazione con i cambi: fuori Ocampos e Germain per Njie e Mitroglu. Il Marsiglia, però, rischia in più occasioni di chiudere in 10, con l'arbitro Kuipers che grazia più volte Luiz Gustavo, autore anche di un mani non visto in area su colpo di testa di Saul (70'). L'OM ha grinta da vendere, ma vista l'uscita di Payet poca qualità.

Che arriva solo a sprazzi, dalla destra, grazie a Sarr, autore di un cross perfetto all'81' per la testa di Mitroglu, che colpisce il palo alla destra di Oblak. L'ultimo sussulto di una serata dannatamente sfortunata per i francesi, incredibilmente dolce per l'Atletico, che nel finale, in cui entra anche Fernando Torres, segna in contropiede il 3-0 con il capitano Gabi. I colchoneros ora sognano una finale di Supercoppa Europea con il Real Madrid. Simeone, c'è da giurarci, ha almeno un paio di sassolini nella scarpa.

Articoli correlati

Hot Video

Tutti i video

Sfida Pronostico

Commenti

Dalla home

Vai alla home