Europa League, Gasperini: «Gioca Barrow». Gomez: «Testa all'Atalanta»

© ANSA

L'allenatore: «C'è sempre un po' di incertezza e curiosità della prima partita. E' un'incognita, ma il nostro modo di giocare sarà sempre lo stesso.»

BERGAMO - L'Atalanta alza i giri al motore. Deve farlo in piena estate perchè domani va in scena la sfida contro il Sarajevo al Mapei Stadium di Sassuolo. La gara è valida per l'andata del secondo turno di qualificazione all'Europa League. Così Gasperini:"La squadra finora ha lavorato benissimo. Non è un'amichevole, si gioca una partita di qualificazione con risvolti difficili. C'è sempre un po' di incertezza e curiosità della prima partita. E’ un’incognita, ma il nostro modo di giocare sarà sempre lo stesso. Qui siamo nella giusta dimensione, è un successo essere nuovamente in Europa. Barrow? Ci sarà sicuramente perché sta facendo cose straordinarie, non è una novità. Papu è partito con una grande condizione, in avanti ci affidiamo alle certezze. Dobbiamo sopperire a qualche defezione, come Ilicic e Freuler, ma lo facciamo ricorrendo alla nostra rosa, senza snaturarci. Pasalic? Per domani non sarà pronto ma presto potremo contare su di lui". 

SUL SARAJEVO - "Giocano un calcio offensivo, sono dotati dal punto fisico e hanno giocato più di noi. Sono partite insidiose. Non penso assolutamente alla possibilità di subire già un'eliminazione ma nulla è scontato. Bisognerà essere lucidi e concreti. Rispetto a noi hanno una condizione migliore, siamo ancora in forte ritardo".

PARLA GOMEZ - Queste le parole dell'argentino: "Non mi sembra giusto, per rispetto della squadra, parlare di mercato oggi. Domani abbiamo una partita importante, vogliamo passare il turno, quindi si parla solamente dell'Atalanta. Ogni anno dopo tante partenze dobbiamo fare un po' dei miracoli, non è facile confermarsi, ma penso che dopo queste due stagioni la squadra gioca a memoria, aiutando i nuovi arrivi. Non è facile adattarsi, ma speriamo che anche chi è arrivato adesso possa entrare velocemente nei nostri meccanismi. Io cerco sempre di dare qualità alla squadra, non voglio tornare all'Atalanta di quando sono arrivato. Sarajevo? Sarà una partita tosta, hanno fisicità e alcuni giocatori di qualità. Dobbiamo essere attenti, senza presunzione, ma vogliamo arrivare ai gironi e domani si gioca la prima partita per questo obiettivo.Vogliamo fare un'ottima Europa League perchè contro il Borussia Dortmund l'anno scorso siamo stato eliminati per dettagli".

TUTTO SULL'EUROPA LEAGUE


Articoli correlati

Commenti

Dalla home

Vai alla home