Serie C, Drago comincia bene: Siracusa-Reggina 0-2

© LAPRESSE

Dopo un primo tempo sofferto, e un Farroni sugli scudi (provvidenziale in almeno due occasioni), gli ospiti si scatenano nella ripresa con Strambelli e Baclet

SIRACUSA - Massimo Drago comincia l'avventura sulla panchina calabrese con il piede giusto. La sua Reggina, infatti, supera 2-1 in trasferta il Siracusa. Dopo una prima frazione di gioco che ha sorriso agli aretusei, gli ospiti hanno la meglio nella ripresa grazie alle reti di Strambelli al 61' (prima annullata dal guardalinee e poi convalidata dopo un colloquio con l'arbitro) e Baclet al 68'. Con questa vittoria la Reggina sale a quota 36 in classifica, con il Siracusa che rimane fermo a 19 punti.

LA PARTITA - I primi a farsi vedere in avanti sono i padroni di casa, con il calcio di punizione di Tiscione, al 4', respinto con i pugni da Farroni. A conferma della buona partenza dei siciliani arriva un altro sussulto per la porta calabrese, ancora con Farroni decisivo a dire di no al colpo di testa di Souare, 7' più tardi. Al 19' il Siracusa si divora l'occasione per andare in vantaggio: Palermo, a tu per tu con il portiere della Reggina, si fa ipnotizzare sul più bello, calciando sul fondo. Al 22' prima occasione per gli ospiti, con Bellomo che cicca la conclusione in area. Il primo tempo si avvia verso la conclusione quando Strambelli, al 45', prova la staffilata dalla distanza: l'intervento di Crispino è provvidenziale. La prima frazione di gioco si chiude a reti inviolate. Nella ripresa la Reggina è più intraprendente e al 61' arriva il vantaggio (con polemica annessa): il gol realizzato da Strambelli viene prima annullato dal guardalinee, poi convalidato dopo un colloquio con l'arbitro, 0-1. I calabresi ammazzano la gara dopo 7', con una ripartenza micidiale di Franchini chiusa da Baclet, lasciato colpevolmente solo in area, 0-2. Il gol mette praticamente fine alle ostilità, con la Reggina che gestisce agevolmente il pallone senza correre più rischi.

TUTTO SULLA SERIE C 

Articoli correlati

Commenti

Dalla home

Vai alla home