Russia 2018, Ibrahimovic: «Svezia? Nessuna pressione, io non ci sono…»

© ANSA

L’attaccante dei Los Angeles Galaxy: «Il mio conflitto non è con i giocatori, ma con la federazione»

ROMA – «Non sono in conflitto con i giocatori della Svezia, piuttosto con la federazione calcistica svedese. Infatti sono loro che scelgono gli allenatori». Zlatan Ibrahimovic commenta così la sua mancata convocazione ai Mondiali durante un'intervista con l'agenzia russa "Chempionat". «Che consigli do alla Svezia? Godetevi il gioco senza stress: tanto io non ci sarò», ha dichiarato Ibra, spiegando che la sua assenza ha alleviato la nazionale svedese da una grande responsabilità. «Sulla Svezia non grava grande responsabilità dato che non ci sono io nella squadra. Quando ci sono io, siamo obbligati a vincere ogni partita: ce l'ho nel sangue, voglio vincere tutto». L'attaccante dei Los Angeles Galaxy ha poi elogiato la Germania, definendola la favorita di questi Mondiali: «Gioca sempre bene, hanno una selezione di giocatori straordinari. Sono i fuoriclasse che rendono forte una nazionale».

Articoli correlati

Hot Video

Tutti i video

 

Commenti

Dalla home

Vai alla home