Un turno a Mandragora per espressioni blasfeme

© Getty Images

Il calciatore dell'Udinese dopo il ricorso alla prova tv è stato squalificato dal Giudice Sportivo. Un turno anche a Marlon del Sassuolo. Ammende per Napoli, Milan e Parma

MILANO - Un turno al calciatore dell'Udinese Rolando Mandragora dopo il ricorso alla prova tv. Lo ha deciso il Giudice sportivo della serie A esaminando i referti delle gare valide per la 2a giornata. In questo caso, il Giudice ha inflitto un turno a Mandragora, dopo segnalazione del Procuratore federale, perché "veniva chiaramente inquadrato dalle riprese televisive mentre proferiva espressioni blasfeme, individuabili dal labiale senza margini di ragionevole dubbio, e che, pertanto, tale comportamento deve essere comunque sanzionato ai sensi dell'art. 19, comma 3bis, lett. a), e della richiamata normativa sulla prova televisiva". Un turno a Marlon (Sassuolo).Tra le società, ammende a Napoli (12.000 euro), Milan (10.000 euro "per avere suoi sostenitori, al 25° del primo tempo, intonato un coro insultante di matrice territoriale nei confronti dei sostenitori della squadra avversaria), Parma (2.000 euro). (ha collaborato Italpress)

Articoli correlati

Commenti

Dalla home

Vai alla home