Inter, è ufficiale: De Boer esonerato

© Inter via Getty Images

Il tecnico: «Peccato sia finita così». Giovedì in panchina ci sarà Vecchi. Pronto Pioli: si deve liberare dal contratto che lo lega alla Lazio

ROMA - Ora è ufficiale: Frank De Boer non è più l'allenatore dell'Inter. Nel match di giovedì contro il Southampton in panchina ci sarà Stefano Vecchi, tecnico della Primavera. Per il dopo De Boer, è già pronto Pioli. Segui la nostra diretta.

IL COMUNICATO UFFICIALE - "F.C. Internazionale Milano annuncia di aver risolto nella giornata di oggi il contratto dell'allenatore Frank de Boer. La guida della prima squadra viene affidata momentaneamente al tecnico della Primavera Stefano Vecchi, che sarà sulla panchina nerazzurra per il match di UEFA Europa League contro il Southampton. La Società ringrazia Frank e il suo staff per il lavoro svolto con il Club, augurando loro il meglio per il futuro. Ulteriori aggiornamenti riguardanti la guida tecnica della prima squadra verranno comunicati successivamente".

17.05 - DE BOER DA RECORD, BATTE PURE GASPERINI
È durato appena 84 giorni il breve regno di Frank De Boer all'Inter: annunciato lo scorso 9 agosto come sostituto di Mancini, l'olandese oggi ha detto addio ai nerazzurri. Un vero e proprio record negativo nella storia recente del club nerazzurro che apparteneva a Gasperini, esonerato il 21 settembre 2011 all'indomani di una sconfitta a Novara dopo 90 giorni dal proprio insediamento. Non c'è pace per chi occupa la panchina dell'Inter: dopo il Triplete del 2010 con Mourinho nessun tecnico ha mai completato due stagioni. Furono allontanati in fretta anche Benitez, durato dal luglio 2010 al dicembre dello stesso anno, e Ranieri, subentrato proprio a Gasperini e esonerato il 26 marzo 2012.

17.00 - IL BELLISSIMO MESSAGGIO DI MIANGUE SU TWITTER
Il giovane terzino belga, lanciato in prima squadra da De Boer: «Grazie per l'esordio in Serie A, grazie di tutto».

16.55 - INTER, DELEGAZIONE SUNING VENERDÌ A MILANO
I cinesi assisteranno domenica alla partita dell'Inter contro il Crotone. Una presenza che coincide con il possibile annuncio del prossimo allenatore nerazzurro.

16.50 - FIORELLO, STORICO TIFOSO INTER: «BISOGNEREBBE ESONERARE LA DIRIGENZA»
Lo showman non è convinto delle scelte prese nelle ultime ore dal club nerazzurro: «Mi dispiace per De Boer, mi dispiace per Pioli». Poi se la prende con la dirigenza: «Bisognerebbe esonerarla».

16.20 - LA FIGLIA DI DE BOER: «ORGOGLIOSA DI TE, PAPÀ»
Tre semplici parole ma dense di affetto e amore ("Proud of you", orgogliosa di te): sono quelle che Jackie de Boer ha postato sul proprio profilo Instagram subito dopo l'annuncio dell'esonero del padre dalla conduzione tecnica dell'Inter. Nella foto si vede in primo piano Frank de Boer, giacca blu e cravatta nerazzurra, a braccia conserte con sullo sfondo il simbolo dell'Inter.

16.00 - FOTOALLENAMENTO DIRETTO DA VECCHI
La squadra si è dedicata inizialmente a una fase di riscaldamento, seguita da una lunga parte tattica. A chiudere la seduta una serie di partitelle a tema. Presenti al centro sportivo anche il vice presidente Zanetti e il ds Ausilio.

14.10 - LA RICOSTRUZIONE DELLA MATTINATA
Una giornata febbrile iniziata di buonora. De Boer alle 9 è arrivato ad Appiano Gentile per preparare la gara di Europa League con il Southampton, ma ad attenderlo ha trovato i dirigenti nerazzurri pronti a comunicargli la notizia del cambio sulla panchina. Dopo il colloquio con il tecnico olandese è stato chiamato Stefano Vecchi che era impegnato a Interello dove stava allenando la Primavera. L'allenamento, previsto per le 11, è slittato a causa degli eventi. A quel punto il preparatore atletico Scanavino ha fatto riscaldare la squadra, in attesa di Vecchi che è poi subentrato. De Boer ha salutato la squadra e poi ha affidato ai social il proprio dispiacere per come si è conclusa la sua avventura all'Inter durata appena 84 giorni. 

13.35 - SERIE A, E' IL TERZO ESONERO
Dall'Inter all'Inter. La stagione delle panchine saltate fino ad oggi in Serie A si apre e si chiude sempre nel segno nerazzurro. Il primo avvicendamento, anche se a campionato non ancora iniziato, avvenne infatti tra Roberto Mancini e l'olandese ex Ajax l'8 agosto. Una volta partita la stagione, non poteva che essere il mangia-allenatori per eccellenza, Maurizio Zamparini, il primo presidente a cambiare la guida tecnica della squadra: accade dopo la 2/a giornata, con il benservito a Davide Ballardini e l'arrivo di Roberto De Zerbi (tra l'altro, anche lui adesso a rischio dopo la quarta sconfitta di fila rimediata ieri sera a Cagliari). All'ottava giornata a fare le valigie è stato invece il tecnico dell'Udinese Giuseppe Iachini, sostituto dal friulano Luigi Delneri. In totale fanno tre esoneri, esattamente come un anno fa, quando ad essere rimossi erano stati Fabrizio Castori (Carpi), Delio Rossi (Bologna)e Giuseppe Sannino (Carpi). La stagione però si concluse quasi a livelli record, con ben 17 esoneri che sfiorò i livelli raggiunti dalla stagione 2011-2012 con ben 18 tecnici licenziati. 

13.24 - FOTO: IL WEB SI SCATENA

13.22- E INTANTO KONDOGBIA SI SFOGA
«Vorrei rimanere all'Inter, ma se non gioco...»

13.05 - INTER-DE BOER: I NUMERI DEL FLOP

13.00 - IL FUTURO: DUE PARTITE CON VECCHI, POI PIOLI

12.55 - DE BOER: «PECCATO SIA FINITA COSI'»
L'ormai ex tecnico dell'Inter ha salutato i tifosi con un post sul suo profilo Instagram: «Peccato che sia finita così. Per portare avanti questo progetto serviva più tempo. Voglio ringraziare tutti i tifosi per tutto il supporto che mi avete dato questi mesi. "Forza Inter"»

12.50 - DE BOER, GIA' PARTITI GLI SFOTTO'

12.40 - VECCHI STA ALLENANDO LA SQUADRA
De Boer se ne è andato dal centro sportivo e Vecchi sta dirigendo l'allenamento della squadra. 

12.35 - PIOLI IN ITALIA

Articoli correlati

Commenti

Dalla home

Vai alla home