L'Inter lancia la campagna anti-razzismo: «Scrivi buu per non sentirlo mai più»

#BrothersUniversallyUnited e #NoToDiscrimination sono gli hashtag dell'iniziativa della società nerazzurra 

MILANO - Dopo i fatti della gara contro il Napoli, l'Inter si schiera in prima linea contro il razzismo. Dai ''buu'' razzisti a ''Brothers Universaly United'', ''Fratelli universalmente uniti'': è questo lo slogan scelto dalla società nerazzurra nel primo video della campagna anti-razzismo lanciata ufficialmente oggi. Un invito a combattere il razzismo con la sua stessa arma, il buu, trasformandolo in un messaggio positivo. ''Write it, don't say it'', ''Scrivilo, non dirlo'', è il claim dell'Inter.

IL VIDEO - Nel video compaiono il presidente Steven Zhang insieme al vicepresidente Javier Zanetti e al capitano Mauro Icardi, oltre a due leggende interiste come Luis Figo e Samuel Eto'o. ''Un cambio di segno da negativo a positivo. È questo che vogliamo ottenere con la campagna BUU, write it, don't say it,'' ha spiegato Steven Zhang. ''L'unico modo per coinvolgere tutti è puntare direttamente al problema, schierandosi in modo forte e diretto. Questa campagna vuole essere uno strumento concreto contro ogni forma di discriminazione e ribadisce con forza i valori nei quali l'Inter si identifica da quasi centoundici anni''. In occasione della gara di domani con il Sassuolo, che si giocherà a porte chiuse, a San Siro è previsto un allestimento speciale per ribadire il ''buu'' dell'Inter alla discriminazione, qualunque essa sia. 

Articoli correlati

Commenti

Dalla home

Vai alla home