Roma, Monchi in missione tra Belgio e Olanda

Piace Berge, norvegese del Genk. Ma occhio al solito Van de Beek dell’Ajax

Giù al Nord i pascoli da ammirare non mancano, con prospettive di investimento interessanti. Per questo Monchi martedì sera ha cominciato un veloce giro di ricognizione europeo che possa aiutarlo a conoscere meglio alcuni giocatori esaminati a tavolino, con l’obiettivo esplicito di rinforzare la Roma a gennaio. Tornerà domani o al massimo sabato per essere in tribuna alla Sardegna Arena.

MEDIANI - La prima tappa era Bruxelles, o comunque il Belgio, dove il campionato locale offre qualche profilo emergente per il centrocampo: oltre al rumeno Marin, che già in passato è stato accostato alla Roma e che gioca nello Standard Liegi, Monchi segue con attenzione il giovane Sander Berge, classe ‘98, tra i protagonisti della scalata alla classifica del Genk, ora primo con 4 punti di vantaggio sul Bruges. Berge, nazionale norvegese alto 1.93, è valutato già 15 milioni e ha le caratteristiche di diga da piazzare davanti alla difesa che cerca la Roma per il 4-2-3-1. Ieri, tra i nomi circolati, è stato citato anche il bosniaco Cimirot, pure dello Standard Liegi, compagno di nazionale di Dzeko. Tutto può essere anche perché Monchi non ha ancora puntato il mirino su un giocatore in particolare.

Leggi l'articolo completo sull'edizione del Corriere dello Sport-Stadio oggi in edicola

Articoli correlati

Commenti

Dalla home

Vai alla home