Inghilterra, paura passata per Shaw: «Sto bene»

© Getty Images

L'esterno della Nazionale inglese, uscito in barella dopo aver perso i sensi in seguito ad un contrasto nel match di Nations League contro la Spagna, tranquillizza tutto su Twitter: «Grazie a tutti per l'affetto e il sostegno, sto bene, sono in buone mani. Sono un lottatore e tornerò presto»

ROMA - Ci ha pensato il diretto interessato a rassicurare tutti dopo la paura della scorsa notte. Luke Shaw, esterno della nazionale inglese, uscito ieri sera in barella e con un brutto trauma cranico durante Inghilterra-Spagna, ha voluto tranquillizzare i suoi tifosi via social: «Grazie a tutti per l'affetto e il sostegno, sto bene, sono in buone mani. Sono un lottatore e tornerò presto», ha twittato il calciatore che già tre anni fa rimase vittima di un brutto incidente alla gamba che rischiò di fargli finire anzitempo la carriera.

Anche la nazionale dei 'Tre Leoni' ha poi voluto ulteriormente rassicurare facendo sapere, via twitter, che «Luke è sveglio e cosciente, è seguito dal nostro staff medico ed ha già fatto una radiografia. Per ora è in osservazione». Shaw ha sbattuto violentemente la testa a inizio ripresa dopo un contrasto fortuito con Carvajal e minuti di paura che ha lasciato col fiato sospeso tutto Wembley. Incosciente e immobilizzato, Shaw ha lasciato il terreno di gioco in barella e con l'ossigeno.

Articoli correlati

Commenti

Dalla home

Vai alla home