Mondiali di Pokemon: la sorpresa italiana si chiama Roberto Porretti

Si è svolta nella giornata di ieri il Day1 a Nashville. Nei VG Master ben 280 giocatori si sono sfidati in 9 round di Swiss, numero maggiore delle aspettative della vigilia.

Il numero elevato di partecipanti ha reso un'impresa passare alla fase successiva del torneo: solo i giocatori con 7 vittorie hanno avuto successo. La sorpresa italiana è stata sicuramente Roberto “Raider” Porretti: qualificatosi alla giornata di Sabato con un punteggio di 7-1. Il nostro Raider, finalmente alla sua prima partecipazione mondiale, ha dimostrato col suo Gengar team (composto da Mega-Gengar, Tapu Fini, Kartana, Incineroar, Landorus-T e Tyranitar) di essere assolutamente in forma in questo venerdì perdendo solo dal ceco David Koutesh al sesto round, qualificatosi al D2 da imbattuto.

In questo torneo lungo circa 9 ore la resistenza si è rivelata fondamentale per molti: è il caso di Davide “Nirinbo” Carrer, anche lui qualificatosi al Day2. Nirinbo è riuscito a partire bene con un 3-0 ma i Round 4 e 5 lo hanno portato sull’orlo dell’eliminazione. Carrer è riuscito a resistere e trionfare in 4 round di fila, portandolo alla seconda qualificazione di fila al D2. Terzo ed ultimo giocatore italiano qualificatosi al Day2 è il veterano Riccardo “Fire_Gohan” Appamea. Tornato ai mondiali dopo 2 anni, Appamea è riuscito, non con poche difficoltà, a garantirsi il suo pass per la giornata di Sabato con il punteggio di 7-2, perdendo i round 2 e 7.

Menzione d’onore per Alessio “AllNext” Astrea: il giocatore toscano, debuttante su questi palcoscenici, ha sfiorato la qualificazione al Day2 perdendo l’ultimo round contro l’americano Andrew Nowak. Per lui rimpianti ma anche grande orgoglio per una performance che ha stupito tutti.

Appuntamento alle 16.00 per la seconda giornata dei mondiali, il “cuore” della competizione in cui i 25 giocatori che hanno avuto successo in questo venerdì raggiungeranno i 50 giocatori già qualificati per le loro performance durante l’intera stagione.

Servizio a cura di GEC - Giochi Elettronici Competitivi

Articoli correlati

Commenti

Dalla home

Vai alla home