EIC18: chi lotta per il titolo di League of Legends?

Sabato e domenica al Vodafone Thatre di Milano le finali dell'ESL Italia Championship di League of Legends.

Inizia il countdown per uno degli eventi più importanti nel panorama competitivo italiano di League of Legends. Dopo tre settimane dalla conclusione della fase a gironi, l’ESL Italia Championship torna per le finali! Al contrario della scorsa edizione, la resa dei conti si svolgerà all’interno del Vodafone Theatre a Milano. L’evento inizierà il 30 Giugno con le semifinali e si concluderà il giorno dopo con la coronazione dei vincitori.

A partecipare i soliti team a cui siamo abituati: Outplayed, Team Forge, iDomina e inFerno si stanno affermando in tutte le competizioni italiane come le più forti organizzazioni sulla Landa degli Evocatori. Tre delle quattro squadre partecipanti sono le stesse che abbiamo già visto lo scorso dicembre, in occasione delle finali della Winter Cup a Torino: il Team QLASH riuscì a soffiare il posto agli iDomina e a conquistare la medaglia di bronzo, mentre la finalissima si concluse 3-0 in favore dei Forge. Con l’abbandono del team di evocatori da parte dell’organizzazione di Luca Pagano, non è stato difficile per gli iDomina tornare a competere sul palco.

La giornata di Sabato verrà inaugurata dallo scontro Outplayed-inFerno. I neroverdi risultano i favoriti a mani basse e i pronostici danno per scontato il 2-0. Gli Outplayed sono infatti l’unico team realmente costante durante la fase a gironi, con una sola sconfitta da parte del loro acerrimo nemico, i Team Forge. La formazione risulta invariata dall’ultima settimana di fase a gironi: Demon, DrMatt e Brizz rispettivamente jungler, midlaner e support, sono giocatori di vecchia data abituati a competere insieme. A completare la squadra i due import, lo svedese Weizor nella corsia superiore e il polacco Bullet come AD Carry.

Decisamente traballanti invece le performance dei Diavoli Marchigiani. Capaci di sconfiggere i 4G ma di essere sconfitti dai CLN Viper, la loro serie di prestazioni è letteralmente una montagna russa: una salita iniziale costellata da aspettative e trepidante attesa seguita dall’improvviso strapiombo segnato dalla paura di non farcela. Fortunatamente nella battaglia decisiva i Diavoli si ritrovano contro i Draghi, ancora cuccioli per rappresentare una reale minaccia, e conquistano l’ultimo slot per i playoffs. Certa è l’assenza di Phantomless: lo svedese ha abbandonato il team proprio la scorsa settimana. Al suo posto giocherà Eberkazak. Cambiamenti anche in corsia superiore, Deidara giocherà titolare al posto di Infinity. Nessun cambiamento invece in corsia inferiore e in giungla, occupati rispettivamente dal duo Saddy-Bloodymark e Tunaraz.

La seconda parte delle semifinali sembra invece essere combattuta. I Forge concludono la fase a gironi molto sottotono rispetto ai loro standard. Sconfitti dagli iDomina e dagli inFerno per due giornate consecutive, rischiano seriamente di mancare le finali. Una vittoria per niente scontata contro i Racoon durante l’ultimo giorno di campionato riesce a qualificarli per il rotto della cuffia. Team per lo più invariato con unica eccezione: il ruolo di adcarry: sicuramente l’assenza di Endz si farà sentire, sostituito dall’italiano Guilty.

D’altra parte gli iDomina si sono ripresi dopo un inizio difficile grazie all’acquisto del trio Raven - Lazuriel - Zwyroo. Sono vicinissimi a conquistare il secondo posto, se solo i Forge durante la loro ascesa negli ultimi giorni non glielo rubino. Purtroppo a Milano mancheranno due titolari: Lazuriel verrà sostituito da Khema mentre Zwyroo da Pain.

Tutte le partite verranno trasmesse in streaming sui canali tematici di ESL in italiano e in inglese.

Servizio a cura di GEC - Giochi Elettronici Competitivi

Articoli correlati

Hot Video

Tutti i video

Commenti

Dalla home

Vai alla home