QLASH SC2 Invitational: Serral, Elazer e Harstem conquistano la vetta

Dopo oltre quattro anni dal Vasacast Invitational un nuovo torneo internazionale di StarCraft II farà tappa in Italia, in provincia di Treviso, all'interno della sede della QLASH House che ospiterà le finali del QLASH Sc2 Invitational sponsorizzato da Skrill.

Il torneo che ha preso il via lo scorso 23 luglio ha visto la partecipazione di sedici giocatori europei invitati interamente dall’organizzazione che in queste settimane si stanno affrontando in un doppio girone all’italiana per accedere al tabellone ad eliminazione diretta che porterà i primi tre classificati a vincere un montepremi complessivo di 2,100$.

Dopo tre giornate, all’interno del gruppo A è Serral ad aver preso letteralmente il largo dominando le velleità di HellRaiser, Snute e Zanster concendendo solo a quest’ultimo l’onore di un game. All’inseguimento del talento finlandese del Team Ence ci sono invece i due Zerg Lambo e Stephano e il Protoss PtitDrogo. Il padrone di casa del Team QLASH pur perdendo la prima Bo5 contro PtitDrogo (fresco acquisto dell’altra formazione azzurra degli Iron Chain, ndr.) ha saputo reagire vincendo dapprima contro DnS ed infine regolando Stephano per 3-0 in un match a dir poco spettacolare dove ha evidenziato un ottimo stato di forma nel matchup ZvZ.

Stephano ha invece ceduto le armi al solo Lambo dopo aver sconfitto nelle prime due giornate DnS e Ptitdrogo, bene anche lo stesso Protoss francese degli Iron Chain che perdendo solo da Stephano ma riuscendo a vincere contro DnS e Lambo è riuscito a mantenere la scia dei battistrada e potrebbe rivelarsi un’ottima mina vagante per i prossimi turni.

girone A

Brutta prestazione finora invece per Snute, Zanster e Hellraiser capace di vincere solo un singolo match e costretti a guardare dal basso verso l’alto una classifica che potrebbe ulteriormente allungarsi qualora i giocatori non riuscissero a dare una scossa per le prossime giornate. Pessima, invece, la prestazione per DnS ultimo con tre sconfitte ed in grado di strappare appena due game in undici partite giocate. Nel gruppo B, Elazer e Harstem si sono invece spartiti la testa della classifica avendo vinto i primi tre incontri lasciando al solo Reynor l’onere dell’inseguimento. Il talento Zerg del Team QLASH ha liquidato facilmente Clem, Nerchio e SouL dimostrando grande capacità nei propri mezzi e vantando una forma davvero invidiabile.

Harstem invece ha avuto il merito di sorprendere il mondo ed il pubblico del QLASH Invitational riuscendo all’esordio a sconfiggere per 3-2 il talento azzurro degli Exeed eSports Riccardo “Reynor” Romiti. L’olandese ha poi proseguito la sua marcia trionfale andando a conquistare due vittorie importanti dapprima contro Bly ed infine contro Namshar seppur faticando, in quest’ultimo match, per via dell’ottimo gioco espresso dallo svedese. In attesa del recupero del match tra Clem e Nerchio previsto a giorni, sembra essere solo Reynor il giocatore in grado di potersi lanciare all’inseguimento dei due capi classifica ed i prossimi match che lo vedranno impegnato, molto probabilmente, dalla Corea del Sud saranno fortemente indicativi per valutare con precisione il suo stato di forma.

girone B

Non al massimo la prestazione complessiva di Bly che rimane tuttavia ancora aggrappato alla classifica grazie alla vittoria maturata durante la prima giornata contro Namshar. Ultimo posto condiviso tra Soul e Namshar entrambi incapace di strappare più di qualche game agli avversari senza mai però essere sufficientemente pericolosi, tranne in occasione dell’incontro che ha visto affrontarsi Namshar e Harstem terminato con il risultato finale di 3-2 in favore dell’olandese.

La prossima giornata di QLASH Sc2 Invitational si disputerà secondo il seguente ordine:

  • Gruppo A: 14 agosto - 18:00 CEST
  • Gruppo B: 16 agosto - 18:00 CEST

I primi due giocatori di ogni girone saranno poi invitati per la fase finale che si svolgerà all’interno della QLASH House il 22 e 23 settembre 2018 che incoronerà il vincitore della competizione.

Servizio a cura di GEC - Giochi Elettronici Competitivi

Articoli correlati

Commenti

Dalla home

Vai alla home