F1 Belgio, Vettel: «Potevamo fare la pole, poco tempismo»

© LAPRESSE

Il tedesco ha dovuto arrendersi a Hamilton in qualifica. Colpa della Pioggia? «C'è stata un po' di confusione nel team»

SPA - Poco tempismo, un po' di confusione ai box e gli scherzi del maltempo. Queste le cause che hanno portato Sebastian Vettel a chiudere al secondo posto in qualifica alle spalle di Hamilton. «Non abbiamo avuto un tempismo perfetto probabilmente, ma in queste condizioni può succedere di tutto. Avevamo il passo per la pole, ma non lo scopriremo mai. Il gap è stato grande, tanti meriti a Lewis per questa pole, speriamo domani di fare una grande gara. C’è stata un po’ di confusione al box. Quando ci sono queste condizioni meteo non è semplice gestire due macchine e Kimi ovviamente si è precipitato per cercare di tornare fuori, anche io non sapevo bene cosa fare», ha commentato il tedesco intervistato da David Coulthard dopo le qualifiche. 

LA STRATEGIA IN QUALIFICA -  «Volevo risparmiare le gomme, ho trovato un po’ di traffico con Esteban davanti e sai che ogni giro può essere decisivo. Forse alla fine non sono riuscito a mantenere tutta la calma necessaria in macchina», conclude Vettel.

Segui la gara in DIRETTA

GRIGLIA DI PARTENZA

Articoli correlati

Commenti

Dalla home

Vai alla home