La Capitale... by day

Alla scoperta dei luoghi meno noti dell'Urbe: dal Bunker Skate Park al Museo Pietro Canonica, da una grigliata nel Parco di Veio a viste insolite del centro, fino al mercatino del Borghetto Flaminio

BUNKER SKATE PARK: imparare e divertirsi sulla tavola a rotelle nel cuore di Montesacro. Appena si entra ciò che più colpisce è il rumore delle rotelle dello skate sulle rampe e il divertimento sui volti dei bambini e dei ragazzi, che insieme agli istruttori si esercitano e provano i salti. Si tratta del Bunker Skate Park, nel cuore di Montesacro, un parco natosolo nel 2015 per allenarsi con la tavola da skate, che si rivolge principalmente ai ragazzi. La filosofia del posto? Aumentare nei ragazzi il senso di sicurezza e insegnare ad aver fiducia nelle proprie capacità attraverso la padronanza della tavola. Il parco, di ben 1000 metri quadrati, è dotato di tre aree: la Street, la Mini Half Pipe e la Verta Half Pipe, che si differenziano tra loro per i diversi percorsi, le rampe più o meno ripide e il conseguentelivello di difficoltà.

IL PICCOLO GIOIELLO DI VILLA BORGHESE: alla scoperta del Museo Pietro Canonica, a pochi passi da Piazza di Siena. Vicino a Piazza di Siena, all’interno di Villa Borghese, si cela un piccolo gioiello dell’arte italiana ai più sconosciuto: la casa-museo Pietro Canonica. Si tratta di un celebre scultore vissuto nella seconda metà dell’Ottocento. Dopo la sua morte, nel 1959, la cosiddetta“Fortezzuola”, luogo così denominato per la sua caratteristica cinta turrita di stampo medievale, in cui ha appunto alloggiato l’artista dal 1922, è stata adibita a museo. All’interno, oltre alla raccolta di tutte le opere di Canonica, vengono spesso allestite interessanti mostre temporanee. Un ambiente estremamente fervido dal punto di vista culturale che vale la pena visitare e valorizzare ancora di più, dato il suo indubbio valore artistico e storico.

UNA GRIGLIATA IN MEZZO AL VERDE: immersi nel panorama del Parco di Veio, divertirsi in compagnia nell’area attrezzata. Con giornate calde e temperature estive, non c’è niente di meglio che un pranzo a contatto con la natura immersi nel verde del Parco di Veio, vicino a Prima Porta. Qui infatti vi è un’ampia area verde, dotata di giochi per i più piccoli e attrezzata con tavoli e barbecue per organizzare piacevoli pic-nic e allestire grigliate con amici o parenti. Paura del sole che picchia durante l’ora di punta?Non c’è alcun problema: l’ombra è sempre garantita dalle querce secolari che arricchiscono il paesaggio e rendono ancora più soddisfacente la propria grigliata.

DUE TERRAZZE, DUE VISTE: Altare della Patria e Horti Farnesiani, il centro dagli scorci meno classici. Il centro di Roma è sempre bello, ma visto dall’alto lo è ancora di più. Se poi la visuale dall’altosi ha da terrazze meno classiche e conosciute del solito, ancora meglio. Dove andare? Nascosto dietro l’Altare della Patria, c’è un ascensore di cristallo che porta proprio in cima al monumento, dove un’ampia terrazza dalle pareti completamente ricoperte da mosaici regala una vista mozzafiato. Per una visuale insolita dei Fori Imperiali invece è necessario salire sulla terrazza panoramica degli Horti Farnesiani. Una volta su, gli occhi non sapranno più dove guardare: dall’arco di Traiano, al Colosseo, a tutti i resti di età imperiale. Due viste diverse ma suggestiveallo stesso modo, che regalano scorci meno noti della Capitale.

RIGATTIERI PER HOBBY AL BORGHETTO FLAMINIO: il primo mercatino dell’usato per espositori amatoriali. Volete disfarvi di qualche oggetto un po’ ingombrante o che non vi piace? O semplicemente amateil vintage e contrattare con la gente? Allora è d’obbligo un salto tra le bancarelle del mercatino del Borghetto Flaminio – Rigattieri per hobby, il primo mercatino dell’usato e di piccolo antiquariato destinato agli espositori amatoriali. Dietro agli stand ci sono signore che si liberano di abiti e oggetti in seguito ad un trasloco proprio o di amici, gruppi di giovani che raccolgono accessori usati ma ancora nuovi, nonne che danno via gli abitini delle nipoti messi un paio di volte, ma anche l’appassionata cinofila Rita, che realizza con ago e filo articoli ispirati agli amici a quattro zampe.

Articoli correlati

Commenti

Dalla home

Vai alla home