MotoGp, la Suzuki ha scelto Mir, Iannone ai saluti

© Getty Images

Scaduta la prelazione della Honda sul giovane pilota maiorchino della Moto2, che dal prossimo anno correrà in coppia con Alex Rins

ROMA – La Suzuki pesca dalla Moto2. Il prossimo anno la scuderia giapponese correrà con due piloti giovanissimi: Alex Rins, 22 anni, fresco di rinnovo, e Joan Mir, spagnolo di soli vent’anni che oggi gareggia nella seconda categoria con la EG 0,0 Marc VDS, ed è stato campione del mondo di Moto3 nel 2017. Per lui sarebbe pronto un biennale. D’altronde Suzuki non è nuova a queste iniziative, come dimostrano, in passato, i contratti siglati con Aleix Espargarò e Maverick Vinales. L’ingaggio di Mir si è praticamente concluso quando è scaduta la prelazione che la Honda aveva sul giovane pilota spagnolo, senza che arrivasse la controproposta all'offerta Suzuki.

GLI ALTRI – Niente Lorenzo, dunque, nonostante le voci di un interessamento per l’attuale pilota Ducati, scaricato ieri dalle parole dell’ad Domenicali. E Iannone? Quello che oggi è il primo pilota Suzuki al 99% darà l’addio alla casa giapponese, probabilmente per approdare all’Aprilia. Ci vorrà ancora qualche settimana, però, prima di definire il futuro del pilota italiano.

CALENDARIO

CLASSIFICA

Articoli correlati

Hot Video

Tutti i video

Commenti

Dalla home

Vai alla home