MotoGp Misano, Crutchlow: «Fenati non deve mai più correre su una moto»

© Alessandro Giberti Ph

Un coro unanime di condanna per il gesto del pilota marchigiano in Moto2

MISANO – A tenere banco nel dopogara di Misano è stato soprattutto l’incomprensibile e scellerato gesto di Romano Fenati, che in Moto2 ha pinzato la leva del freno di Stefano Manzi, rimediando la bandiera nera e due Gran Premi di squalifica. Dopo il botta e risposta tra i diretti interessati, anche gli altri piloti del paddock hanno detto la loro opinione sull’argomento. Il coro di condanna è unanime. Deluso Valentino Rossi che era stato uno dei primi a puntare sul pilota marchigiano con lo Sky Racing Team in passato. «Credo che lo stop di due Gran Premi giusto. Abbiamo puntato molto su di lui in passato, ma non siamo riusciti a gestirlo. È stata una sconfitta. Mi dispiace anche per quello che abbiamo visto oggi, è stato un gesto davvero brutto». Ha detto Rossi ai microfoni di Sky.

CONDANNA Non solo Rossi, ma anche Dovizioso, Marquez e Crutchlow hanno stigmatizzato il gesto. Il forlivese della Ducati ha detto: «Ciò che ha fatto Romano è davvero brutto, la bandiera nera è stata del tutto normale. Non puoi fare una cosa del genere in alcun caso». Sulla stessa lunghezza d’onda anche lo spagnolo della Honda: «Nessun pilota deve pensare che una cosa del genere si possa fare, deve essere ben chiaro a tutti. E per questo serve una punizione esemplare». Particolarmente duro è stato invece il britannico: «I miei colleghi sono troppo diplomatici. Romano Fenati non deve mai più correre su una moto. Deve tornare al box, lasciarlo e andare a casa. Rischiamo già troppo la vita».

RISULTATI

CLASSIFICA

Articoli correlati

Commenti

Dalla home

Vai alla home