Mazda, un nuovo SUV compatto a Ginevra

Dopo il lancio della berlina Mazda 3 è tempo di presentare uno sport utility da posizionare nel segmento C, sviluppato sull'architettura SkyActiv evoluta e con motore SPCCI tra le frecce al proprio arco

Con Mazda3 ha inaugurato un nuovo corso tecnologico, firmato sempre SkyActiv. Al Salone di Ginevra sarà la volta del secondo modello sviluppato per il segmento delle compatte, un suv di segmento C per Mazda, prima mondiale che andrà ad affiancare la presenta della berlina cinque porte.

Condividerà soluzioni tecniche come il motore SkyActiv-X con tecnologia SPCCI (accensione in camera di combusione parzialmente per compressione e parzialmente comandata dalla candela) e gli sviluppi sull’architettura leggera SkyActiv, caratterizzata da processi di lavorazione degli acciai ad alta resistenza che ne incrementano la rigidità e permettono una riduzione delle masse in gioco.

Un teaser rivela le prime linee del suv compatto in arrivo. Si intuiscono i fari posteriori a sviluppo orizzontale e dal trattamento tridimensionale, “spalle” larghe sui passaruota posteriori, linee divergenti verso il basso che sono il “must” stilistico da adottare per suggerire una presenza visiva dalla larghezza amplificata.

L’attuale offerta Mazda con carrozzeria suv, nel segmento compatto e urbano, si compone di CX-3 e CX-5, quest’ultima recentemente aggiornata al model year 2019, rinnovata in numerosi particolari e presente al Salone di Ginevra. La curiosità sul posizionamento del suv in arrivo verrà soddisfatta a ridosso della presentazione del 5 marzo prossimo.

Lo stand Mazda vedrà la presenza anche di un'edizione speciale di MX-5, la 30th Anniversary, celebrativa dei 30 anni dal debutto della spider.

Articoli correlati

Commenti

Dalla home

Vai alla home