Il mito di Burt Munro rivive in sella alla Indian

L'obiettivo è abbattere il muro delle 200 miglia orarie sul lago salato di Bonneville, tentativo fallito lo scorso anno

Una storia avvincente, quella dell’uomo capace di proiettarsi oltre ogni limite in sella alla sua moto, arrivata al grande pubblico grazie al celebre film biografico “Indian - La grande sfida” interpretato da uno straordinario Anthony Hopkins. Un mito, quello di Munro, che torna a rivivere ancora una volta in questi giorni. Sarà di nuovo Lee, infatti, nipote del leggendario Burt, a saltare in sella alla “Spirit of Munro” (la moto realizzata in collaborazione con Indian Motorcycle) in occasione della Speedway Week sul lago salato di Bonneville, al via il prossimo 11 agosto. Obiettivo, ritentare l’impresa di abbattere il muro delle 200 miglia orarie di velocità massima, fallito lo scorso anno quando Lee si fermò a 191.286 mph.

"Indian Motorcycle ha avuto l'onore di collaborare con la famiglia Munro lo scorso anno per rendere omaggio agli incredibili successi di Burt col suo record di velocità su terra del 1967. Siamo ansiosi di tornare sul lago salato con Lee e lo 'Spirito di Munro' - Ha dichiarato Gary Gray, Vicepresidente Racing, Technology & Service di Indian Motorcycle - Il nostro team di ingegneri guidato da Wayne Kolden e Dan Gervais ha lavorato sodo per realizzare l'obiettivo di Lee”.

"Il mio grande zio, Burt, è di infinita ispirazione per la mia carriera di motociclista, e il suo amore per la velocità è chiaramente parte del mio DNA - ha detto Lee Munro - Collaborando con l'eccezionale team di Indian Motorcycle, so che poss realizzare il sogno di superare le 200 mph".

Articoli correlati

Commenti

Dalla home

Vai alla home