Formula E, Agag: A Roma organizzazione tra le migliori al mondo

Il numero uno del campionato ha elogiato il lavoro dell'amministrazione Raggi alla vigilia dell'E-Prix di Roma

ROMA – Una bella giornata di sole illumina la vigilia del primo E-Prix di Roma. L’atmosfera all’Eur è inedita e dove fino a pochi giorni fa c’erano macchine incolonnate, ora ci sono barriere che delimitano il tracciato e tribune per i 30 mila spettatori attesi.

Non poteva mancare all’appuntamento la sindaca della Capitale, Virginia Raggi, ospite di conferenza stampa cui hanno partecipato il presidente Fia Jean Todt, il fondatore della Formula E Alejandro Agag e il presidente ACI, Angelo Sticchi Damiani

La prima cittadina si è dichiarata orgogliosa di aver portato a compimento un progetto inizato ben cinque anni fa e dal canto suo Agag ha elogiato il lavoro dell’amministrazione: “L’organizzazione e il lavoro fatto con la città e le condizioni trovate sono state ottime. Devo dire che abbiamo trovato un livello di collaborazione e efficacia tra i migliori al mondo”.  

La Raggi ha commentato: "Il motore elettrico può essere il futuro: è la sfida che dobbiamo affrontare, dobbiamo coinvolgere i cittadini in questo cambiamento storico, culturale. Roma è una città complessa, spesso il trasporto pubblico arriva con difficoltà nelle periferie e dunque il ricorso all'auto privata è grande. Dobbiamo iniziare a usare mezzi che abbattano le emissioni: il motore elettrico è una soluzione ai problemi che affliggono una grande città come Roma: per questo ci stiamo impegnando per mettere almeno 700 colonnine per la ricarica elettrica in città entro il 2020 e ci siamo imposti il limite del 2024 per eliminare i diesel dalla città". 

"La macchina elettrica è la più adatta per le città e va utilizzata – ha detto Jean Todt - L'organizzazione del campionato è un risultato fantastico - dice ancora - e ne ne devo dare atto agli organizzatori ed ai sindaci delle città ospitanti".

Articoli correlati

Hot Video

Tutti i video

Commenti

Dalla home

Vai alla home