Cinquone Qatar, la 500 da sceicchi di Romeo Ferraris

Motore da 250 cv e interni di gran lusso con tanto di dettagli in oro e tavolino in legno porta-flute: ecco l'ultima creazione dello storico preparatore milanese

ROMA - La carriera di Romeo Ferraris inizia nel 1959 e il nome diventa subito noto grazie alla preparazione della Lancia di Baghetti. In quasi 60 anni di storia il marchio milanese ha vinto 69 titoli tra campionati automobilistici italiani e internazionali, nonché nella motonautica.

Tra le vetture stradali attualmente più conosciute del preparatore ci sono i Cinquoni, elaborazioni su base Abarth 500, equipaggiata con motori T-Jet 1.4 litri con potenze fino a 248 cavalli, capaci di scattare da 0 a 100 km/h in soli 5,5 secondi e di toccare i 240 orari di velocità massima.

Piccole belve da pista diventate oggetto di culto per i collezionisti di tutto il mondo. Ultimo in ordine di tempo un cliente mediorientale, che ha chiesto una one-off ispirata al mondo del Medio Oriente. Nasce così il Cinquone Qatar, mini-rappresentazione del lusso e dell’ostentazione tipica degli Emirati. 

L’esemplare unico è caratterizzato da Alcantara, moquette e pelle per gli interni bianchi e bordeaux con immancabili dettagli in oro sulle parti cromate. Cuscini e cruscotto sono stati totalmente personalizzati, con tanto di tavolino in legno porta-flute rivestito. Una personalizzazione che ha richiesto quasi dieci mesi di lavoro. 

Le performance sono quelle del miglior Cinquone, col motore da 248 cv, scarico RF con telecomando Dual Sound, freni maggiorati e Kit assetto Bilstein regolabile in altezza.

Pogea Racing Ares 500, la Abarth 595 da 404 CV

Articoli correlati

Hot Video

Tutti i video

 

Commenti

Dalla home

Vai alla home