Maserati Levante Trofeo V8: vento di tempesta 

La Casa del Tridente presenta al Salone di New York la prima versione del Suv con motore V8 Ferrari da 590 cavalli

ROMA – Dallo scorso 4 dicembre a tenere banco nel mondo sport utility è stato, comprensibilmente, Lamborghini Urus. Capace di alzare, non di poco, l’asticella prestazionale del segmento: 305 km/h di velocità massima e scatto 0-100 km/h in 3,6 secondi.

Dopo Sant’Agata Bolognese tocca a Modena, sfornare un Suv da 300 orari, in una entusiasmante parata de “i nuovi mostri” della Motor Valley. Sfila a New York Maserati Levante Trofeo V8, attesa versione (iper)prestazionale, equipaggiata con motore V8 di derivazione Ferrari da 590 cavalli e 730 Nm di coppia, per scattare da 0 a 100 km/h in soli 3,9 secondi, superando i 300 km/h di velocità massima

“È come un vento impetuoso che spazza via tutto ciò che incontra sul suo cammino”, commenta il Ceo di Maserati Tim Kuniskis. “Nel caso del Levante Trofeo, gli ingegneri e i progettisti di Modena sapevano che i parametri della trasmissione sono abbondantemente in grado di assecondare l’incremento di potenza e sapevano anche che Maserati può contare sui motori migliori al mondo. Hanno raccolto la sfida di rendere il Suv più raffinato al mondo nel segmento luxury, in uno dei più veloci”.

Una velocità espressa anche esteticamente. Levante Trofeo, oltre ai monumentali cerchi da 22 pollici in alluminio forgiato, monta una fascia frontale e paraurti posteriore ridisegnati per esaltarne lo spirito racing, con prese d’aria e dettagli aerodinamici in fibra di carbonio. Come lo splitter inferiore, le mostrine delle prese  d’aria anteriori, le minigonne laterali e l’estrattore posteriore, così come il coperchio motore, che custodisce il V8 con teste dei cilindri e collettori di aspirazione verniciati in rosso.

Il frontale presenta proiettori Full Led adattivi, calandra con doppi listelli verticali in finitura Black Piano, fascia inferiore a nido d’ape, maniglie porta in tinta vettura, terminali di scarico ovali neri e pinze freno ad alte prestazioni disponibili nei colori rosso, blu, nero, argento o giallo. Completa l’estetica da coupé, il tipico logo Trofeo “Saetta” montato sul montante posteriore.

L’abitacolo rispecchia l’esclusività Maserati, con sedili sportivi sagomati rivestiti in pelle naturale “Pieno Fiore” disponibile nei colori nero, rosso e cuoio, tutti con impunture a contrasto e logo “Trofeo” ricamato sui poggiatesta. Anche gli interni sono impreziositi da dettagli in fibra di carbonio, utilizzata per le palette del cambio, nonché da un impianto audio Bowers & Wilkins da 1.280 watt con 17 altoparlanti.

La produzione inizierà la prossima estate nel rinnovato stabilimento Maserati di Mirafiori a Torino. Inizialmente, il Levante più veloce di sempre sarà destinato ai mercati extra-europei,  a partire da Stati Uniti e Canada.

Articoli correlati

Hot Video

Tutti i video

Commenti

Dalla home

Vai alla home