VW e Ford, nuovo indizio per un matrimonio "obbligato"

Dall'estate, siamo al quarto tassello tra voci, indiscrezioni e dichiarazioni ufficiali. Veicoli commerciali, sinergie multiple, stabilimenti in comune e ora autonome ed elettriche. E Wolfsburg sfida Tesla con un Suv compatto anti Model 3

Volkswagen e Ford, il matrimonio ormai è praticamente.... obbligato. L'ultima voce del connubio recita che le due Case sono pronte a unire le forze nella auto elettriche e autonome. Se c'erano ancora dubbi, che le famiglie si piacciono, li ha fugati l'agenzia Bloomberg che citando alcune fonti, ha rilanciato la notizia sottolineando come nell'ambito dell'intesa può anche rientrare un possibile investimento di Volkswagen in Argo AI, il partner di Ford per le auto autonome. 

Il terzo indizio, in pochi giorni, diventa ora una prova certa di quanto i due costruttori siano vicini a qualcosa che potrebbe andare, chissà, anche oltre una semplice alleanza per l'ottimizzazione (leggi contenimento) dei costi. Dalla possibile alleanza per la realizzazione di veicoli commerciali, annunciata in estate, a questa ridda di segnali che dallo scorso 26 ottobre rimbalzano sulle agenzie di tutto il agenzie. A fine ottobre, Automotive News Europe ha riportato le parole di Bob Shanks - Cfo di Ford - che era stato piuttosto chiaro: "Abbiamo intavolato delle discussioni sul come aiutarci reciprocamente a livello globale. La collaborazione non ha limiti di nessun tipo, che si tratti di tecnologia, segmenti di prodotto o geografia". Quindi modelli di tutti i generi. Pochi giorni fa, un altro rilancio che parlava addirittura di fabbriche in comune, quindi anche di più impianti, rilevando le parole del n.1 di VW, Diess che si lamentava della sottoutilizzaizone del sito di Chattanoga, in Tennessee, in America, guarda caso con tanto di parole eloquenti del boss di Wolfsburg:  “Stiamo valutando la condivisione di pianali e stabilimenti, ma anche altre possibilità di lavorare insieme”. 

 Oggi, l'ultima specifica da una fonte autorevole come quella di Bloomberg che insiste su progetti comuni tra VW e Ford su macchine a guida autonoma ed elettriche. A quando i fiori d'arancio?

Ma che la strategia di Volkswagen sia davvero globale lo dimostra l'altra indiscrezione, messa in circolo sempre da Bloomberg. I tedeschi infatti puntano a sfidare Tesla portando sul mercato un'auto elettrica più economica dei veicoli prodotti dalla compagnia di Elon Musk, appena sostituito da una donna, Robyn Deholm, alla presidenza. Secondo le indiscrezioni, Wolfsburg lavorerebbe a un crossover super compatto dal listino di 18mila euro che andrebbe ad ampliare la famiglia di auto completamente elettriche, chiamata "ID" e attesa nelle concessionarie dal 2020.

La vettura entry level potrebbe essere costruita nello stabilimento di Volkswagen a Emden, in Germania. L'inizio delle vendite è atteso dal 2020, con l'azienda automobilistica che prevederebbe di commercializzare 200mila unità all'anno. Ciò la metterebbe alla pari con gli attuali livelli di produzione della più costosa Model 3 di Tesla, attesa in Europa l'anno prossimo. Del resto, con il matrimonio con Ford ancora da celebrare, quale miglior regalo di un figlio... elettrico?

Articoli correlati

Commenti

Dalla home

Vai alla home