Transpotec 2019: la Ford incanta col Transit

In mostra fino al 24 febbraio tutte le novità del marchio Ford: dal Transit da 105, 130 e 170 CV, alle nuove app e servizi per la connettività di bordo, fino ai veicoli ad uso famigliare. E intanto il 2018 si chiude col record del +12,8%

Pienone al Transpotec di Verona 2019, quasi da fare invidia a qualche salone dell’auto. Tra le protagoniste Ford Italia, presente in forze alla biennale nazionale dedicata a trasporti e logistica, che si tiene a Verona fino al 24 febbraio. L’Ovale Blu è presente con le principali novità dei veicoli commerciali, e con  il nuovo Transit da 2 tonnellate. I pannelli frontali e il paraurti sono stati migliorati dal punto di vista aerodinamico. I modelli High-Series sono dotati di potenti fari bi-xenon e nuove luci di marcia diurna a LED, caratteristico segno distintivo della famiglia Transit.

 

L’interno è caratterizzato da materiali piacevoli e resistenti, compresi i nuovi tessuti dei sedili, che sono stati sottoposti ai più severi test di abrasione. L’offerta dei propulsori per il Nuovo Transit è ampia, con vari livelli di potenza, 105, 130 e 170 cavalli, più un nuovo propulsore diesel da 185 CV, che garantisce una coppia di 415 Nm. Dalla primavera del 2020, oltre al cambio manuale a sei marce standard, i modelli Transit a trazione posteriore saranno disponibili anche con il cambio automatico a 10 rapporti Ford, con Adaptive Shift Scheduling, che valuta gli stili di guida individuali.

Oltre ai motori diesel EcoBlue 2.0, il Transit, nelle versioni con cambio manuale, sarà disponibile anche con la tecnologia mHEV da 48 volt, ideata per migliorarne ulteriormente l’efficienza, in particolare durante l’utilizzo urbano. E sempre a proposito del Transit, attesa in autunno la versione Custom Plug-In Hybrid (PHEV).

Per Ford in Italia il 2018 è stato un anno da record, con più di 22.000 di unità vendute e uno share del 12,8%. Numeri che consolidano così la sua leadership e che la rendono per il terzo anno consecutivo, una tra le più scelte nel trasporto merci. Non mancano, su quasi tutta la gamma, i nuovi servizi collegati alla connettività, Ford Pass Connect, Ford Telematics e Ford Data Services. Ad esempio Ford Telematics fornirà ai clienti flotte Ford un’applicazione basata sul web, in grado di fornire un supporto agli operatori nella gestione dei veicoli. Attraverso l’applicazione sarà possibile migliorare i costi di gestione e operare sul coordinamento dei conducenti.

Infine anche Ford, come altri costruttori, ha previsto delle varianti “private”, derivate dai veicoli commerciali, con ulteriori sviluppi per il futuro. E il caso del Transit Custom Cab o del Tourneo Custom. Marco Buraglio CV Manager di Ford Italia, ha sottolineato come ormai diverse famiglie si orientino verso questo tipo di veicoli, preferendoli ai classici monovolume. 

Articoli correlati

Commenti

Dalla home

Vai alla home