La sicurezza in vacanza con Opel

I numerosi dispositivi di ausilio alla guida sono fondamentali soprattutto nei momenti di maggiore relax al volante, quando il livello di attenzione scende sotto la soglia d'efficienza

Spiaggia, mare e ombrellone. Probabilmente non saranno la meta condivisa e desiderata da tutti, ma sicuramente il miglior esempio di vacanza possibile. E come da tradizione l’italiano medio ci andrà in auto, una garanzia che deve fare i conti con la sicurezza. Conti che in realtà si fanno tutto l’anno, ma che nel periodo estivo sono amplificati dall’elevato numero di vetture in circolazione.

Ecco perché Opel dota le sue automobili di tutta una suite di dispositivi di sicurezza che sono efficaci 365 giorni l’anno e che provvedono dove la distrazione non vede. Visto che l’argomento parte proprio dall’idea di viaggio in auto, il primo a finire sotto la lente d’ingrandimento è il Driver Drowsiness System, che rileva la potenziale stanchezza del guidatore. Un sistema che intercetta sia il tempo di guida che la velocità del veicolo (che deve essere al di sopra dei 65 km/h) avvisando l’automobilista se sia giunto il momento di fare una pausa. Il sistema monitora i movimenti sul volante, valutando la possibilità che la condotta di guida non sia più efficace e sicura. Dopo un paio d’ore di guida scatta la prima allerta da parte del sistema.

Dal livello 2 sino al successivo 3, oltre ad un allarme visivo, scatta anche quello sonoro. Nel caso steste percorrendo una strada in notturna, Opel offre diverse tipologie di illuminazione. Su Grandland X sono presenti i gruppi ottici a Led con funzione cornering light, ossia con il fascio di luce che “segue” la curva. Regolano anche l’intensità degli abbaglianti in funzione sia della luce che del traffico. Più complessi ed efficaci i fari IntelliLux presenti ad esempio su Astra. Si tratta di elementi sempre a Led, ma del tipo a matrice. Sono in grado di illuminare al massimo la strada in tutte le direzioni senza abbagliare gli altri automobilisti, coperti da un cono d’ombra ottenuto spegnendo solo gli elementi a Led necessari e lasciando accesi tutti gli altri. Un sistema che fa una enorme differenza in termini di visibilità notturna.

Spesso, in una circostanza come quella della coda, è più facile essere colti da distrazione cronica. L’occasione perfetta in cui l’Allerta incidente con riconoscimento pedoni e Frenata automatica di Emergenza di Opel (Forward Collision Alert) mette in mostra tutto il suo potenziale. Il sistema non deve essere attivato, perché sempre pronto all’intervento tra i 5 e gli 85 km/h di velocità. Ma nella fascia più bassa, sino a 30 km/h, applica una forza frenante di 0,9 g. Sopra riduce la velocità di un massimo di 22 km/h. Con il Cruise Control Adattativo le Opel mantengono la velocità impostata fino a che non si presenta una vettura più lenta sulla stessa corsia. In questo caso il sistema riduce la velocità per mantenere automaticamente la distanza di sicurezza, fino ad arrestare completamente la vettura e farla ripartire, in caso il traffico si intensifichi.

L’elenco si completa con altri sistemi al servizio delle vetture Opel. Sistemi che non devono essere contestualizzati solo all’interno dell’ambiente autostradale, perché sono utili sempre e comunque. Proprio come il Lane Keep Assist che attiva una segnalazione sonora e visiva e interviene attivamente a correggere la traiettoria, quando ravvisa un probabile abbandono involontario della corsia da parte della vettura. E se non vi ricordate i limiti, le vetture Opel possono essere equipaggiate con lo Speed Sign Recognition che, attraverso una telecamera frontale che legge i cartelli dei limiti di velocità e li riporta nel quadro strumenti, sempre in primo piano per la consultazione dell’automobilista che non li avesse visti..

PRENOTA IL TUO TEST DRIVE

Articoli correlati

Commenti

Dalla home

Vai alla home