Doping: 2 espulsi da Giochi Commonwealth

Sono accusati di avere violato le regole antidoping: rimpatriati

(ANSA) - GOLD COAST (AUSTRALIA), 13 APR - Due atleti indiani sono stati espulsi dai Giochi del Commonwealth e costretti a lasciare l'Australia "sul primo volo disponibile" dopo la scoperta di alcuni aghi all'interno del loro alloggio al villaggio degli sportivi. La presidente della Federazione dei giochi del Commonwealth, Louise Martin, ha detto che si è trattato dello specialista di salto triplo Rakesh Babu e del marciatore Irfan Kolothum Thodi. E' la seconda volta che l'India viene sanzionata per aver violato la politica "no agli aghi" adottata dalle autorità dei Giochi. La scorsa settimana toccò a un medico della squadra di pugilato. In un comunicato si precisa che a diffondere dubbi sui due atleti erano stati dei testimoni considerati "credibili", e che altri, a loro favorevoli, erano apparsi "inaffidabili ed "evasivi". Babu si era qualificato per la finale di salto triplo e avrebbe dovuto gareggiare domani. Todi era arrivato tredicesimo alla marcia di 20 chilometri di domenica scorsa.

Articoli correlati

Hot Video

Tutti i video

Dalla home

Vai alla home