Roland Garros, Cecchinato: «Mi batteva forte il cuore, è incredibile»

Il tennista palermitano sogna ad occhi aperti dopo il trionfo con Djokovic: «Tanti sacrifici ma ora è bellissimo»

ROMA - «E' incredibile!». Questo il commento a caldo di Marco Cecchinato che nei quarti di finale ha eliminato l'ex numero uno del mondo Novak Djokovic, conquistando una storia semifinale sulla terra rossa del Roland Garros, secondo torneo del grande slam. «Mi batteva molto forte il cuore in tutti i match point. Lui ha spinto mettendo una stop volley e un diritto sulla linea e io ho cominciato a crederci un po' meno, ma ho giocato un grande colpo ed ho vinto» dice il 25enne tennista palermitano che poi conferma di essere entrato in campo convinto di potercela fare, dopo aver eliminato Goffin agli ottavi. «Ho iniziato il match molto convinto. Non avevo nulla da perdere» dice. «Ho giocato un match aggressivo, dando il meglio in campo ed ho cominciato a crederci. Ho giocato in maniera perfetta tranne che nel terzo set quando solo calato un po'. Ma ho spinto convinto di poter vincere contro Novak Djokovic». Un grande risultato che è frutto di una carriera dura: «Tanti sacrifici ma adesso è bellissimo. Tornei indietro e rifarei tutto: palestra, alimentazione, ma anche tanta professionalità. Ho raggiunto le semifinali al Roland Garros, è incredibile». (In collaborazione con Italpress)

Articoli correlati

Hot Video

Tutti i video

Commenti

Dalla home

Vai alla home